• 1 Oro, 1 Argento e 2 Bronzi per gli Azzurri Fitae-Korean Kickboxing all'Europeo Junior Wako 2015
    • San Sebastian (Spagna)
    • 25 agosto 2015 - 30 agosto 2015

    Decisamente notevole il contributo che gli atleti FITAE-KOREAN KICKBOXING hanno apportato al medagliere della FIKBMS in occasione del Campionato Europeo per Juniores e Cadetti svoltosi a San Sebastian (Spagna) dal 25 a 30 Agosto scorso.
    In una grande competizione alla quale hanno partecipato 36 paesi europei con 1341 atleti che si sono cimentati in tutte le discipline della kickboxing (points fighting, light contact, kick light, musical forms, full contact, low kick and K1), i nostri Azzurri hanno dimostrato nuovamente che l'impegno e la serietà ripagano sempre.
    I nostri atleti Timothy Bos, Matilde Mori, Lucia Holzner e Isabel Battan, arrivati al collegiale dopo aver raggiunto i massimi punteggi nel ranking per campionati regionali, nazionali e open internazionali, sono stati selezionati in 1a squadra nazionale FIKBMS e, guidati sui tatami del Campionato Europeo dai coaches FIKBMS del Light Contact Manuel Nordio e Sandro Milani, hanno riportato i seguenti risultati:

    • Timothy Bos - ORO LIGHT CONTACT JUNIORES -69 KG - CAMPIONE EUROPEO 2015
    • Matilde Mori - ARGENTO LIGHT CONTACT CADETTI +65 KG
    • Lucia Holzner - BRONZO LIGHT CONTACT JUNIORES -60 KG
    • Isabel Battan - BRONZO LIGHT CONTACT JUNIORES -60 KG
    Gli incontri per le categorie Juniores consistono in 3 round x 2 minuti mentre per le categorie Cadetti in 2 round x 2 minuti.
    La categoria di T. Bos, con 19 atleti iscritti, era nuova per l'atleta che normalmente si cimenta nella -63 kg e che, essendo al limite di peso, aveva voglia di fare una nuova esperienza. L'atleta, allenato a Roma dal M° Leandro Iagher, nell'agosto 2014 aveva conseguito a Rimini il titolo di Campione Mondiale Juniores WAKO LC -63 kg ed ora aggiunge il titolo Europeo nel suo palmarès.
    Incontra dapprima un atleta austriaco che elimina con netto 3-0, poi un russo molto potente nelle tecniche di braccia ma che neutralizza agevolmente, vincendo per 3-0, tenendolo a distanza con tattica adeguata e tecniche di calcio. In semifinale ha faticato con un fortissimo sloveno che si allena nel team Barada ma, con molta determinazione e lucidità, ha ottenuto il verdetto di 2-1 ed ha avuto accesso alla finale nella quale ha combattuto con l'inglese Saby Mann. Con i coaches è stata preparata la tattica adeguata e l'incontro è stato giocato 'in sicurezza' senza correre rischi ma portando tecniche che hanno assicurato punti chiaramente visibili come due calci a martello inequivocabili, alcuni pugni a bersaglio ed i sempre efficaci calci laterali ad altezza media. Netto il risultato finale (3-0) che lo ha decretato Campione Europeo 2015. Il Presidente FIKBMS, M° Donato Milano, e tutti i dirigenti presenti si sono complimentati con il nostro atleta ed hanno auspicato futuri successi.
    In questa sede vorremmo menzionare e ringraziare il M° Tomaz Barada che, presente alla manifestazione come coach della squadra slovena per il light contact e il kick light, è stato sempre presente ai combattimenti di T. Bos ed ha attivamente contribuito al suo successo con consigli tecnici e tattici.
    La giovanissima Matilde Mori, allenata a Piombino dal M° Daniele Bernardeschi, era, come le altre due nostre atlete, per la prima volta in nazionale FIKBMS. In gara nella categoria cadetti +65 kg, ha affrontato con grande successo la sua prima avversaria, un'atleta russa di statura molto superiore. Infatti, senza farsi intimidire, mette a segno diversi pugni in volo e calci al viso grazie alla sua notevole scioltezza articolare ottenendo un deciso 3-0. In finale però l'emozione gioca il suo ruolo e, dopo aver chiuso il primo round per 3-0, perde la lucidità e capitola ottenendo però un pur eccezionale titolo di Vicecampionessa Europea 2015.
    Isabel Battan, allenata a Padova dal M° Andrea Canteri, supera con grande determinazione e tecnica il primo incontro vincendo 3-0. Incontra poi un'atleta turca che si distingue per il comportamento scorretto e, purtroppo a causa di un clamoroso errore arbitrale, la nostra atleta accumula un numero eccessivo di ammonizioni e viene squalificata. Grande la delusione ed il risentimento dell'atleta e dei coaches che vedevano la nostra Battan decisamente in gioco per la finale per il conseguimento di una medaglia più prestigiosa. Ottiene un pur prestigioso bronzo ma con l'amaro in bocca per un'occasione persa.
    Lucia Holzner, proveniente come la Mori dalla scuola di Piombino del M° Daniele Bernardeschi, vince nettamente il primo incontro, con tecnica e tattica impeccabile. Anche per lei poi l'emozione di un tatami così prestigioso gioca un ruolo notevole e non rende come dovrebbe nell'incontro con la fortissima atleta slovena Urska Gazvoda, allieva diretta del M° Tomaz Barada, classificatasi al 3 posto con la nostra Battan sul podio del Mondiale ITF di Jesolo 2015 e vicecampionessa mondiale Wako 2014. La Holzner non riesce a trovare la chiave dell'incontro e va sul podio al 3°posto a pari merito con la compagna di squadra Battan.
    Nel complesso dunque una grandissima prestazione degli azzurri FITAE-KOREAN KICKBOXING che portano in alto il nostro Taekwon-Do e gratificano Maestri, D.T., Tecnici e Dirigenti per tutti gli sforzi e l'impegno profuso nel tempo.
    Importante e sicuramente costruttiva per i ragazzi questa esperienza internazionale sia in ambito sportivo che umano. E' sempre positivo infatti l'incontro e lo scambio culturale con ragazzi di altri paesi e culture diverse.
    Ad onor del vero, dobbiamo dire che la trasferta è stata particolarmente faticosa per atleti e tecnici poiché, a causa di una mancanza di efficienza da parte dell'organizzatore locale, la numerosissima delegazione italiana ha alloggiato a Pamplona a ca. 90 km di distanza da San Sebastian sede del Campionato. Inoltre, a causa di una tardiva decisione della data di gara, non è stato possibile il trasferimento aereo e tutta la delegazione ha viaggiato in pullman dall'Italia per 24 ore, o più a seconda della provenienza.
    Con piacere abbiamo riscontrato la presenza di noti Maestri e atleti appartenenti alla nostra ITF che sono saliti sia sui podi del Light Contact che delle altre discipline. Abbiamo già menzionato il M° Tomaz Barada che ha portato a segno numerosi titoli con il suo team inclusa la già menzionata Urska Gazvoda, poi il M° Oleg Solovey che porta sul podio più alto l'ucraino Danylo Demchyshyn e va a medaglia con altri atleti della sua scuola, il tedesco Rmdan Al Amin (Campione del Mondo ITF 2014 - 69kg) eliminato dallo sloveno che poi incontrerà T. Bos in semifinale, il tedesco Anis Triqui che vince un argento e molti altri che frequentano i nostri circuiti internazionali.
    Una grande occasione dunque per esperienze fruttuose anche nelle prossime competizioni internazionali ITF.
    Ringraziamo i Dirigenti FIKBMS ed i tecnici Nordio e Milan che hanno accolto e guidato con professionalità ed affetto i nostri azzurri e ci auguriamo una sempre più proficua collaborazione.

  • Selezione, Ritiro Nazionale e Summer Camp
    • Avezzano (AQ)
    • 24 luglio 2015 - 26 luglio 2015

    L'ultimo ritiro prima della pausa estiva si è svolto ad Avezzano (AQ) presso la prestigiosa e funzionale struttura del Pala Winner Team, grazie alla collaborazione con il Maestro Massimo Persia, Capitano della Squadra Nazionale. L'aria fresca abruzzese e le montagne hanno accolto gli atleti che venivano da tutte le parti di Italia tormentate dal gran caldo degli ultimi giorni. Nel centro sportivo dove si è formato un grande campione come il M° Persia, sotto la direzione tecnica del M° Alessandro Cavidossi che è anche il responsabile Nazionale del Settore Difesa Personale FITAE-ITF, si è svolto l'appuntamento aperto da cintura rossa superiore in poi per selezionare la Squadra Nazionale che parteciperà al Campionato Europeo 2015 che si terrà a Motherwell-Glasgow in Scozia dal 22 al 25 ottobre.
    Gli oltre 70 iscritti, a poco più di due mesi dalla conclusione del Mondiale a Jesolo, si sono impegnati senza risparmiarsi nelle varie fasi di allenamento e selezione sotto la guida del team di Coaches, guidati dal responsabile Maestro Leandro Iagher e con la supervisione del Direttore Tecnico Nazionale Gran Master Bos. Presente come sempre il fisioterapista Dott. Luca Santarelli sempre pronto e disponibile ad intervenire con massaggi , fasciature e taping se e quando necessario.
    Con piacere Master Fabrizio Contini,il M° Pasquale Moscato e il M° Alessandro Cavidossi si sono uniti agli allenamenti mentre altri hanno comunque partecipato ed accompagnato i propri atleti come i Maestri Rinaldi e Bernardeschi.
    All'arrivo il venerdì sera si è tenuta una riunione per visionare i filmati del recente mondiale, partendo dalle analisi post gara come spunto per valutare i passi futuri, per scambiare considerazioni tra coaches e atleti, con il proposito di lavorare tanto sull'aspetto fisico quanto emotivo. L'importanza del legame tra compagni di squadra, l'amalgama e lo spirito di unione raggiunto dalla formazione attuale sono un risultato positivo del lavoro e della crescita comune ed ha lo stesso peso del legame di fiducia tra atleti e coaches. In sostanza lavorare insieme per migliorarsi sostenendosi gli uni con gli altri.
    Il mattino seguente è iniziato il lavoro nell'ampia palestra a disposizione, che è stata suddivisa in modo da poter alternare le fasi di allenamento in una porzione separata dalla parte in cui si sono svolte le vere e proprie selezioni.
    Abbiamo assistito a scontri serrati, sia per la categoria forme che combattimenti, per i vari candidati divisi per gruppo di età e per categoria. Si è lavorato quindi sulla parte tradizionale con gli specialisti di forme e il sabato pomeriggio sul combattimento agonistico, sulle tecniche speciali e sulla potenza.
    Da sottolineare la preziosa presenza del Master Stefano Minotti, responsabile Nazionale del Settore Arbitrale, che si è messo a disposizione arbitrando al centro tutti gli scambi di combattimento e di forme dando anche il suo parere e punto di vista 'dalla parte di chi giudica'.
    La domenica allenamento tutti insieme e in chiusura la nomina dei ragazzi, che hanno convinto la commissione della loro determinazione e della bontà del loro allenamento, la cui lista sarà pubblicata a breve.
    Naturalmente non tutti i presenti sono stati selezionati ma questo siamo certi che servirà da stimolo e da punto di partenza per un nuovo percorso da affrontare nella propria sede e con il proprio Maestro per il raggiungimento di un livello migliore e ripresentarsi per la prossima selezione.
    I partecipanti al Summer Camp hanno avuto la straordinaria opportunità di allenarsi a fianco dei nostri campioni, di vedere le loro abilità da vicino e di capire quale sia la strada per essere un vero agonista. Essere poi sul tatami con GM Bos e gli allenatori nazionali al completo non capita tutti i giorni e sicuramente conserveranno il ricordo delle tante ore in azione presso il Pala Winner Team.
    A fine allenamento si è svolta la raccolta fondi per l'iniziativa del M° Philip Lear 'Le tandem Trek' per la ricerca e cura del cancro. Gli Azzurri e i partecipanti al camp hanno aderito creando un fondo di 425,00 Euro da donare all'Istituto di ricerca Gustave Roussy, un'eccellenza in campo europeo.
    (CLICCA PER DONARE: https://collecte.gustaveroussy.fr/philip.lear).
    Tecnici, atleti ed accompagnatori hanno apprezzato il momento di incontro e di confronto, l'atmosfera piacevole del gruppo, la buona cucina dell'Hotel Olimpia di Avezzano, la piscina e il panorama del Monte Velino proprio di fonte all'hotel.
    Il lavoro è tanto più soddisfacente quanto più è condiviso con persone che provano la stessa passione, e l'atteggiamento di questi ragazzi rispecchia il motto del Maestro Leandro 'Lavoro e sacrifici'. Il cammino e la preparazione per l'Europeo è breve (tre mesi scarsi) ma ognuno è tornato a casa con le idee ben chiare sul lavoro da svolgere e la strategia da seguire per arrivare pronto al prossimo ritiro dall'11al 13 Settembre a Riccione.
    E saranno proprio il lavoro e i sacrifici che ripagheranno con grande soddisfazione. Auguriamo a tutti gli Azzurri di poter esprimere al meglio il proprio valore per se stessi, per gli allenatori e per il Tricolore.

  • Il Nuovo Avanza, ITF in Evoluzione con il 2° International Competition Course ICC
    • Benidorm (Spagna)
    • 04 luglio 2015 - 05 luglio 2015

    Novità nei corsi internazionali ITF con l'introduzione degli ICCs (INTERNATIONAL COMPETITION COURSES) fortemente voluta e lanciata dal GM Wim Bos 9° dan, ITF Director, premio 2015 Umpire-ITF Outstanding Personalities e DTN Fitae-ITF.
    Il team di docenti è di livello eccezionale infatti, oltre al GM Wim Bos, sono membri del comitato delle icone del Taekwon-Do ITF sportivo:
    Master Willy Van de Mortel 8° dan, Paesi Bassi (Coach Squadra Norvegese, ex Coach Nuova Zelanda, ex Coach Olanda)
    Master Jurek Jedut 8° dan, Polonia (ex Coach Polonia, campioni individuali e squadra plurimedagliati in tutti i Mondiali ed Europei ITF)
    Sabum Tomaz Barada 6° dan, Slovenia (ex Coach Slovenia, Vice Presidente CIO Slovenia, Coach WAKO Slovenia, Pluricampione Mondiale ed Europeo ITF e WAKO)
    Questo poker d'assi si dedicherà, con una turnazione, agli ICC per trasmettere agli agonisti e agli Istruttori le tecniche di allenamento più idonee da utilizzare in tutti gli aspetti del Taekwon-Do a livello agonistico.
    Il 2° ICC è stato organizzato dalla FEST Federazione Spagnola di Taekwon-Do, e si è svolto a Benidorm (Spagna) il 4 e 5 Luglio 2015, per un totale di 12 ore di lavoro, nel bellissimo Hotel Melià Benidorm circondato da un lussureggiante giardino di palme e dotato di una laguna-piscina molto gradita in quelle giornate di grande caldo.
    In questa occasione, alla quale non era presente Master Jedut, i tre docenti si sono alternati dedicando il proprio insegnamento a giochi e tecniche di riscaldamento, stretching, lavoro con i colpitori, tattica ed esercizi di combattimento, gestione delle gare di forme, di potenza, di tecniche speciali e di combattimento tradizionale.
    Molte le domande pratiche dei partecipanti che per intero hanno trovato risposta grazie alla disponibilità e alla preparazione del team ICC.
    Il team docente ha riscontrato con piacere l'etereogenicità dei partecipanti al corso provenienti da Spagna, Irlanda, Argentina, Scozia, Canada, Georgia: da Masters, non più agonisti, a cinture rosse giovani ed agguerrite. Tutti hanno partecipato con lo stesso impegno e voglia di apprendere e migliorarsi, naturalmente ognuno a seconda delle proprie possibilità fisiche.
    A breve saranno pubblicati i risultati statistici dei questionari di gradimento, del 1° ICC(Olanda, 20-21 Giugno 2015) e del 2° ICC, sottoposti ai partecipanti e fondamentali per comprendere le opinioni edi suggerimenti dei corsisti.
    Un percorso dunque in continua evoluzione alla ricerca del meglio per gli Istruttori e per i loro atleti.
    Il 3° ICC sarà probabilmente in Scozia nel mese di Settembre, saremo lieti di fornirne i dettagli appena confermato.
    Clicca sulla pagina Facebook INTERNATIONAL COMPETITION COURSE - ICC per seguire le novità sui corsi ICC e clicca QUI per visionare il video promozionale.

  • Lo Sport per Unire
    • Trasacco (AQ)
    • 28 giugno 2015

    Trasacco. Domenica 28 giugno si è svolta presso lo stadio Comunale di Trasacco la tredicesima edizione de “LO SPORT PER UNIRE”, manifestazione a cui hanno partecipato i ragazzi diversamente abili accompagnati dagli operatori ANFFAS e UNITALSI, volta a promuovere lo sport in tutte le sue espressioni come mezzo per sviluppare la socialità e la solidarietà.
    La manifestazione sportiva è stata organizzata dall’ANFFAS in collaborazione con UNITALSI, Micron Foundation, l’Amministrazione Comunale di Trasacco, l’Unione Italiana Ciechi e l’ASD Plus Ultra.
    La kermesse sportiva è stata aperta da una bella coreografia realizzata dai ragazzi della Scuola Calcio Plus Ultra ed i Giovani della Consulta, con la conseguente accensione del braciere da parte del Sindaco Dott. Mario QUAGLIERI ed il Presidente dell’ANFFAS di Avezzano Domenica DI SALVATORE. Hanno partecipato all’evento anche alcuni campioni dello sport, quali i Vice Campioni del Mondo di Taekwondo, Massimo PERSIA Plurimedagliato , Capitano della Nazionale Italiana, cintura nera 5° Dan ed il suo allievo Edoardo DI PROFIO cintura nera 1° Dan, accompagnati da altri atleti della Palestra Mixedmartiarts di Avezzano che si sono destreggiati regalando al pubblico presente una bellissima esibizione. Subito dopo si è esibita nel Tiro con l’Arco l’atleta Serena PISANO, 8 Titoli Italiani, Campione del Mondo 1997 ed attuale componente della Nazionale italiana.
    In seguito è stata la volta dei ragazzi dell’ANFFAS, accompagnati dagli atleti Plus Ultra, che hanno gareggiato sull’anello della pista del Comunale di Trasacco. La mattinata di sport si è conclusa con un pranzo presso il Centro Anziani di Trasacco, seguito da balli con la musica di EVARISTO. Dopo una breve messa celebrata dal giovane Don Carmine si è passati alla cerimonia delle premiazioni.

  • Seminario Tecnico con il M° Massimo Persia
    • Settimo San Pietro (CA)
    • 16 giugno 2015

    Il 16 Giugno si sono svolti due Corsi Tecnici con il Maestro Massimo Persia 5ºDan, atleta plurimedagliato e Capitano della Squadra Nazionale Italiana, a Settimo San Pietro, Cagliari.
    Queste evento è stato organizzato dai Maestri Silvia Farigu e Christian Oriolani della ASD TaeKwon-Do Sardegna.
    Hanno partecipato al corso 55 atleti suddivisi in due gruppi, nel primo i bambini fino a 11 anni ed il secondo dai 12 anni in su.
    Forme, tecnica e Combattimento Tradizionale sono stati il programma dei questi due corsi durante i quali il Maestro Persia ha trasmesso la sua esperienza a tutti gli allievi, mostrando diversi esercizi per migliorare l’equilibrio, la forza, ecc.
    Di tutte le cinture nere presenti, si evidenzia la presenza del Maestro Antonio Palmas e del Maestro Giacomo Danese
    Gli Organizzatori hanno ringraziato tutti gli allievi e il Maestro Massimo Persia, che hanno dimostrato un grande livello, capacità, umilità e passione per quest’ Arte Marziale.