• Corsi Nazionali per Arbitri
    • Terracina (LT) - Treviso
    • 24 gennaio 2015 - 25 gennaio 2015

    Sabato 24 e domenica 25 Gennaio 2015, si sono svolti, come da calendario, i primi due dei tre Corsi Nazionali Arbitri dell'anno sportivo 2015 da parte della Commissione Nazionale Arbitri, composta dal responsabile Maestro Stefano Minotti e dai Maestri Luca Maragoni e Andrea Cendron.
    Si comincia sabato a Terracina, famosa e bellissima cittadina dell'Agro Pontino, incastonata tra le pendici dei mondi Ausoni e lo splendido golfo tra Sperlonga ed il promontorio di San Felice Circeo.
    Non poteva esserci scenario migliore per accogliere i 32 partecipanti a questo primo appuntamento ove tutto converge verso un comune obiettivo, preparare e selezionare quelli che saranno i partecipanti, in veste di Ufficiali di gara, ai prossimi Campionati Nazionali FITAE-ITF in programma il 21 e 22 Marzo a Rimini.
    La mattinata di lavoro, è stata introdotta mirabilmente dal nostro Presidente Master Senior Carmine Caiazzo, sempre affabile e squisito nell'accoglienza e professionale nella gestione degli eventi, e sotto la supervisione di Master Giovanni Cecconato, che ha avuto modo di ricordare, in veste di organizzatore, alla platea dei candidati arbitri l'appuntamento più importante non della stagione ma osiamo dire dell'intera storia FITAE dopo il memorabile Mondiale 2001 a Rimini: il Mondiale ITF dal 27 al 31 Maggio 2015 a Jesolo.
    Il corso fluisce piacevole e grazie all'innovativa formula della spiegazione del regolamento e della pratica contestuale che si rivela ancor più stimolante suscitando l'interesse e l'entusiasmo dei partecipanti.
    Dopo la pausa pranzo le attività riprendono con la stessa formula, che ha visto alternarsi nella mattinata spiegazione e pratica prevalentemente delle forme e nel pomeriggio quella dei combattimenti, si conclude con la consegna ai partecipanti di un questionario di gradimento (che speriamo abbia esiti positivi) e del temuto quanto necessario test d'esame che introduce da quest'anno l'obbligatorietà del suo svolgimento per concorrere alla qualifica di Arbitro di Classe B.
    Ho dovuto lasciare anticipatamente la sessione di lavoro per prendere il volo per Venezia in occasione del corso arbitri del giorno successivo, ma i partecipanti sono rimasti per completare il sotto la supervisione del Maestro Luca Maragoni (già famoso pluricampione nella storia della ITF), che già nella serata precedente fu perfetto Anfitrione e tanto perfetto è stato nella gestione condivisa dell'intero corso e nel suo epilogo concretizzato con il ritiro dei compiti e la consegna dei diplomi di partecipazione.
    Colgo l'occasione per ringraziare l'atleta Pasquale Palmieri che ha collaborato in modo eccellente durante tutto lo svolgimento del corso.
    All'arrivo a Treviso, sede del corso domenicale, sotto un vero e proprio diluvio il collega M° Cendron mi ha accompagnato presso la struttura ricettivo/alberghiera dell'Hotel La Marca in località Catena di Villorba, a pochi chilometri dalla bellissima Treviso, che è stata scelta come sede della prima parte del Corso di domenica 25 dedicata alla spiegazione teorica dei nostri Regolamenti Arbitrali e di Gara. Questa difformità rispetto a ciò che era stabilito nell'invito si è concretizzata per la difficoltà di reperire una struttura che potesse accogliere al suo interno le attività simultanee di teoria e pratica, ma come vedremo in seguito nulla ha tolto al regolare e costruttivo svolgimento del corso.
    Il Corso inizia puntualmente alle 9.00 dove, con grande soddisfazione, su 43 partecipanti sono presenti ben 29 nuovi candidati che non avevano mai partecipato a nessun nostro corso arbitrale.
    La considerazione che si fa è che, considerata la non obbligatorietà dei Corsi stessi (se non per una parte risibile di persone per il passaggio da terzo a quarto Dan), l'ottima affluenza di candidati nelle due sessioni deve essere motivata da una sola ed unica spinta... la PASSIONE!
    Si può ben immaginare di come questo renda tutto più semplice, la motivazione in ciò che si fa è il volano principale che spinge tutte le nostre attività verso un unico comune obiettivo e cioè migliorare e rendere sempre più professionale la nostra classe arbitrale. Quindi un grande e sentito plauso a chi con la sua presenza, magari giustamente reiterata periodicamente nel tempo, testimonia l'aderenza a questa che dovrebbe essere la "forma mentis" di ogni buon praticante, per gli assenti si può solo dire che forse hanno perso, ancora una volta, occasione per migliorarsi.
    Sicuramente questo precetto di vita è rappresentato in pieno dal Maestro Cendron che da anni oramai vive la sua passione cercando di trasmettere tutta la sua esperienza, accumulata in anni ed anni di gavetta, specialmente durante i corsi in cui mi onoro, come detto per l'altro collega Maestro Maragoni, di averlo al mio fianco.
    La teoria, piacevolmente enucleata dalla classe docente, non tramite la pedissequa e stucchevole lettura dei regolamenti (inviati a tutti i partecipanti con altro materiale didattico, ma a disposizione sul nostro sito da tempo e quindi facilmente reperibili e consultabili) ma per mezzo specialmente di esperienze personali ed episodi di situazione, incardina nella mattinata i concetti nelle menti dei candidati, sviscerando tutti temi delle 5 discipline sportive del Taekwon-Do ITF.
    La realizzazione poi di tutto ciò si concretizza nel pomeriggio, dopo una breve pausa pranzo, nell'accogliente Palestra Comunale di Catena di Villorba, dove è stata ricreata una vera e propria situazione di gara con tutto il necessario (tatami sedie, clickers , segnapunti , bandierine , gong , nomi forme etc, etc). Numerose le simulazioni che si sono concretizzate grazie alla partecipazione di vere e proprie pool arbitrali che, superato un primo momento di imbarazzo, dovuto a volte all'inesperienza, hanno dato il meglio di sé ricreando un "quasi reale" clima gara, anche grazie alla partecipazione di tanti allievi locali che, ancora una volta, hanno testimoniato con la loro presenza di come tutto sia e debba essere vissuto nell'egida del Taekwon-Do come in tutt'uno senza soluzione di continuità.
    Finita la parte pratica, l'attenzione e la tensione letta nei volti di chi si accingeva alla prova finale cioè quella del Test d'Esame che, come a Terracina, era chiara e palpabile.
    Gli esiti dei test saranno comunicati a breve a tutti candidati, che ringrazio di nuovo a nome dell'intera Commissione per averci dedicato il loro prezioso tempo, o meglio per averlo dedicato al Taekwon-Do.
    Ringrazio ovviamente per queste due giornate esaltanti i miei colleghi Andrea e Luca, tutto il Direttivo FITAE-ITF per averci dato quest'opportunità, ma pensandoci bene ne avrei veramente troppe di persone da dover ringraziare in questo fantastico weekend da Roma a Terracina a Roma a Venezia a Treviso e a Roma !
    La scelta tra queste sarebbe veramente troppo ardua, tutte ma proprio tutte mi hanno lasciato qualcosa, un sorriso, una stretta di mano calorosa o tanti dubbi da risolvere ed interessanti quesiti da dipanare, ergo che dire? Sicuramente grazie a tutti, nessuno escluso.
    Grazie a voi depositari ora dello Yom Chi! Immaginando che tutto sia unito da quell'indissolubile "fil rouge" mi trovo a considerare che solo tramite questo nostro Principio Morale possiamo ancora vivere in questo bistrattato ed inflazionato settore delle cosiddette Arti Marziali, che definirei, per il caos che vi regna, un vero e proprio mare in tempesta. Quindi pronti ad affrontarlo e che il principio YOM CHI sia con noi sempre.
    Vi aspettiamo ora per il terzo ed ultimo appuntamento dei Corsi Arbitri a Cagliari, Sabato 31 Gennaio e nei prossimi imminenti appuntamenti sportivi, per testare la vostra preparazione e per prepararci al meglio divertendoci.

  • Corso Arbitrale e Corso Tecnico
    • Terracina (LT)
    • 24 gennaio 2015 - 25 gennaio 2015

    Sabato 24 e domenica 25 Gennaio scorso hanno avuto luogo rispettivamente il corso arbitrale ed il corso di aggiornamento tecnico azionale FITAE-ITF, nella asd Palestra Massimo Caiazzo c/o il centro sportivo dell’istituto Maestre Pie Filippini in via San Domenico 110 a Terracina.
    Docenti del corso arbitrale sono stati i preparatissimi Maestri Stefano Minotti VI Dan ed il Luca Maragoni VI dan della Commissione Nazionale Arbitrale che hanno espresso ai 32 partecipanti tutta la loro esperienza e professionalità illustrando tutti gli elementi del regolamento tecnico - arbitrale.
    Il corso, della durata di sette ore, è stato diviso in due parti: una teorica e l’altra pratica. La parte teorica si è svolto nell’ampio locale della sala riunione. La parte pratica con prove simulate di competizione si è svolta nella palestra asd m. M.Caiazzo adiacente alla sala riunione e parte del complesso sportivo.
    Tutti i partecipanti hanno mostrato attivo interesse e motivazione. Il corso si è chiuso con la consegna dei test di valutazione ed il rilascio degli attestati di partecipazione.
    Domenica 25 si è svolto il Corso Tecnico Nazionale. Docenti d’eccezione tre tecnici di altissimo livello ed esperienza: Master Giovanni Cecconato VII dan , Master Ernesto Santaniello VII dan ,rispettivamente responsabile e membro della Commissione Tecnica Tradizionale, ed il Maestro Alessandro Cavidossi VI dan responsabile tecnico nazionale del Settore Difesa Personale.
    Settanta i partecipanti al corso tecnico dal grado cintura rossa (2o kup ) sino a V Dan.
    Anche in tale corso i docenti hanno mostrato grande esperienza , alto livello tecnico e soprattutto grandissima capacità comunicativa ed abilità nel coinvolgere l’interesse dei partecipanti.
    Come da programma, il corso tecnico è stato diviso in due fasce: una la mattina e l’altra pomeridiana. Dopo un efficace riscaldamento eseguito da Master Santaniello, Master Cecconato ha insegnato e mostrato le tecniche di base espresse nei principali movimenti del Taekwon-Do tradizionale: il movimento normale, veloce, lento ed a connessione. Ha inoltre magistralmente illustrato alcune delle molteplici applicazioni che sono contenute in tutte le tecniche incluse nelle forme. I partecipanti al corso si sono poi divisi in due sale. Master Santaniello ha insegnato le forme superiori alle cinture nere mostrando tutta la sua professionalità .Nell’altra sala adiacente Master Cecconato ha continuato il lavoro con le cinture rosse elaborando lo studio delle forme attinenti al loro grado, toccando inoltre elementi teorici ed applicazioni pratiche delle tecniche.
    La sessione pomeridiana è stata per tutti i partecipanti interamente dedicata alla difesa personale curata dall'esperto e preparato Maestro Cavidossi che, diretto ed efficace, ha espresso con maturata professionalità gli elementi concettuali della difesa personale toccando necessariamente, oltre l’applicazione pratica, alcune interessanti nozioni di psicologia: il dominare lo stato di panico in seguito ad un’aggressione, il livello di attenzione tramutato in codici di colore ed altri importanti aspetti.
    Il corso tecnico si è concluso con la consegna degli attestati di partecipazione e gli applausi dei partecipanti.
    Entrambi i corsi sono stati presieduti da Master Carmine Caiazzo organizzatore locale e Presidente della asd FITAE-ITF.

  • Open Dutch 2015
    • Best (Paesi Bassi)
    • 18 gennaio 2015

    L'Open Dutch si conferma un evento agonistico di caratura internazionale ove l'organizzazione dello staff di Master Willy Van De Mortel offre anche in questa edizione una gara che non dimenticheremo.
    La direzione degli arbitri è stata affidata a Master Van de Heuvel (Olanda) e la parte informatico-organizzativa a Master Harry Vones (Germania).
    L'apertura della manifestazione è stata impreziosita dalla consegna del certificato di VIII Dan a Master Coos Van De Heuvel da parte del nostro D.T. Nazionale Grand Master Bos a seguito dell'esame sostenuto durante il 98° IIC di Treviso.
    La gara vera e propria si è svolta in due aree separate, con le cinture colorate da una parte e le cinture nere nella area adiacente, ed è stata caratterizzata dall'avvicendamento delle numerosissime categorie, gare di forme e combattimento, individuali e a squadre e anche di tecniche speciali per le cinture colorate.
    Altra nota significativa è l'affluenza di partecipanti con 630 atleti da 18 nazioni su cui spicca l'Italia con una rappresentativa di 76 atleti e 13 coaches provenienti dalle regioni Sardegna, Lazio, Abruzzo, Campania, Lombardia, Veneto.
    La FITAE-ITF si classifica al primo posto delle società partecipanti e conquista così il trofeo, come lo scorso anno, con 18 ori, 17 argenti e 15 bronzi.
    Se poi sommiamo i podi di tutti i partecipanti italiani registrati, rileviamo un ottimo medagliere complessivo con 26 medaglie d'oro, 26 d'argento e 21 di bronzo molte delle quali conquistate da ragazzi che disputeranno l'imminente mondiale a Jesolo con la divisa Azzurra, segno che la preparazione dei nostri ragazzi è alta, sia come livello, sia come impegno, sia come concentrazione, sia come risultati.
    Naturalmente c'è ancora molto da fare per la preparazione all'evento mondiale e gli allenatori nazionali, tutti presenti alla competizione, hanno avuto modo di monitorare e registrare quanto necessario.
    Troppi i titoli da elencare, i risultati completi della gara QUI.
    Come sempre grande atmosfera di amicizia e divertimento fra gli atleti di tutte le nazioni partecipanti che colgono queste occasioni per rinfrescare e rafforzare i rapporti nati e cresciuti sui tatami di tutto il mondo.
    Ed è questo spirito di amicizia e condivisione che, al di là dei meri risultati sportivi, rafforza il nostro impegno e la nostra passione.
    Oltre alle nostre foto amatoriali, in rete si possono visionare foto professionali ai seguenti links:
    Sito competizione
    Flickr
    Facebook
    Buona visione!

  • Corso Nazionale di Aggiornamento Tecnico
    • Casirate (BG) e Mirano (VE)
    • 10 gennaio 2015 - 11 gennaio 2015

    Apre il calendario di appuntamenti del nuovo anno il Corso Nazionale di Aggiornamento Tecnico in Lombardia, a Casirate (BG) il sabato, e in Veneto a Mirano (VE) la domenica.
    Il corso è stato condotto dai docenti Master Giovanni Cecconato responsabile del settore Tradizionale e Maestro Alessandro Cavidossi responsabile del settore Difesa Personale. Presente in entrambe le tappe anche il Direttore Tecnico Nazionale Grand Master Wim Bos che con Master Orlando Saccomanno in Lombardia e Master Gilberto Ruzza in Veneto, insieme a Master Cecconato si sono occupati dell'insegnamento delle tecniche e delle forme.
    Si ringraziano il Comitato Lombardo ed il Comitato Veneto per l'eccellente organizzazione degli eventi.
    Il programma di lavoro, tutto svolto in un clima di coinvolgimento e divertimento, è stato diviso in due parti. Nella mattina, dopo un energico riscaldamento, si è lavorato sulla difesa personale con preziose indicazioni del Maestro Cavidossi soprattutto nel rendere chiaro che la difesa personale è principalmente prevenzione, evitare situazioni critiche, di pericolo o di aggressione. Il lavoro fisico ha un'importanza fondamentale per creare automatismi al fine di evitare di rimanere danneggiati in uno scontro, per difendersi o per proteggere, ma più importante è il lavoro mentale, comprendere l'importanza di gestire lo spazio circostante, saper padroneggiare il linguaggio del corpo, valutare attenti ma non in tensione. Ineccepibile l'approccio del Maestro che ha senza dubbio trasmesso ai presenti queste importanti nozioni.
    Nel pomeriggio si è svolta la parte tradizionale con Master Giovanni Cecconato che ha approfondito i dettagli della tecnica di base, le differenze tra movimento normale, a connessione, veloce, continuato e lento, con esercizi pratici e di facile acquisizione, fondamentale per i gradi più bassi, un valido ripasso per i gradi più alti. A seguire si è lavorato direttamente sulle forme divisi per gradi avendo modo di interagire direttamente per approfondire l'applicazione delle tecniche e ogni aspetto riguardante l'esecuzione dei vari Tul. Nella parte finale ci si è concentrati sui combattimenti a passo, anche questa parte di lavoro è stata svolta con partecipazione e soddisfazione.
    Le giornate si sono concluse con la consegna degli attestati di partecipazione.
    Con un totale di 201 partecipanti e la certezza che nasce dal sorriso dei presenti abbiamo la conferma che stiamo lavorando bene, avanti così!

  • Natale Insieme 2014
    • Roma
    • 21 dicembre 2014

    Come da tradizione, i bambini del Taewkon-Do romano si sono ritrovati per festeggiare il Natale e svolgere una gara informale con circuiti e di abilità e forme tradizionali.
    Presenti gli allievi dei Maestri Iagher, Minotti, Gentile e dell'Istr. Manganaro.
    Grande entusiasmo di piccoli, genitori e nonni che, oltre ad applaudire i giovani e concentratissimi atleti, hanno anche potuto assistere ad una dimostrazione degli allievi più grandi che sono membri della Squadra Nazionale: Bos, Daffini, Trimboli, Cicci, Tiberi, Verona e Festuccia.
    Atteso e festeggiato l'arrivo di Babbo Natale che ha regalato caramelle e scattato foto con i piccoli. Per finire una meritata merenda con i dolci natalizi portati da tutti e scambio di auguri fra i partecipanti e le famiglie.
    Un altro anno di Taekwon-Do ci aspetta, Buon Natale e Buon 2015 a tutti!