• Promozioni in FITAE
    • Treviso
    • 16 novembre 2014

    Con piacere ed orgoglio annunciamo l'eccellente risultato degli esami per passaggio di grado svoltisi il 16/11/2014:

    • M° STEFANO BARADEL promosso 6° dan
    • M° ANDREA CENDRON promosso 6° dan
    • M° MICHELE CIAMPONI promosso 6° dan
    • M° EMANULE MANNO promosso 6° dan
    • M° RACHELE FOGLI promosso 6° dan
    • M° REBECCA FOGLI promosso 6° dan
    • M° NICOLETTA PAZZAGLIA promosso 5° dan
    • M° ADRIANA RICCIO promosso 5° dan

    Registriamo anche l'ottimo esame del M° DIMITRI PILICHI, da tempo trasferitosi in Canada ma sempre molto legato alla FITAE, che è stato promosso a 5° dan.
    La Commissione d'Esame era composta da GM Wim Bos 9° dan, Master Gilberto Ruzza 7° dan e Master Giovanni Cecconato 7° dan.
    Complimenti vivissimi a tutti i promossi.

  • 98° ITF International Instructor Course
    • Treviso
    • 14 novembre 2014 - 16 novembre 2014

    Un immenso onore ospitare ed organizzare in Italia il 98° IIC, per la prima volta dedicato esclusivamente ai Maestri da 4° dan in poi, nell'elegante BHR Hotel di Treviso sede di tutti gli eventi del fine settimana.
    La Commissione Tecnica ITF, composta da Grand Master Hector Marano, Grand Master Wim Bos e Grand Master Kim Lan Ung, ha insegnato ai 180 partecipanti provenienti da USA, Portorico, Canada, Inghilterra, Scozia, Vietnam, Libano, Norvegia, Svezia, Finlandia, Olanda, Belgio, Germania, Spagna, Grecia, Francia, Irlanda, Danimarca, Polonia, Russia, Slovenia e naturalmente l'Italia presente con ben 82 partecipanti.
    Nei tre giorni di lavoro i partecipanti hanno condiviso insegnamenti, opinioni, storia ma soprattutto emozioni. Ciò che traspare di più è la volontà dei Grand Masters di motivare gli insegnanti a fare altrettanto nella diffusione del Taekwon-Do con i propri allievi. E' importante infatti, nel trasmettere gli insegnamenti prettamente tecnici dell'arte, anche portare agli allievi quelle sensazioni e quel bagaglio di emozioni imprescindibili che hanno spinto questa classe di Masters e Maestri a lavorare e costruire così tanto negli anni.
    Col tempo ognuno fa il proprio percorso che porta ad una specializzazione, c'è infatti chi diventa arbitro, chi coach, chi atleta, chi insegnante, ma qui oggi ritornano tutti. Erano presenti infatti anche molti campioni del mondo ed europei del presente e del passato proprio a riscoprire l'allievo, il punto di partenza che ci rende tutti uguali.
    Attraverso gli occhi degli allievi lo scopo degli IIC è da sempre più che una lezione in cui imparare la tecnica, che pure è parte importante del corso, ma piuttosto un imparare ad insegnare, a catturare la curiosità degli allievi, a stimolarli alla crescita attraverso la creatività con esercizi dinamici che raggiungano comunque gli obiettivi di un corretto apprendimento e in più qualcosa di coinvolgente ed emozionante, a motivarli ad impegnarsi perché attraverso la crescita e la soddisfazione degli studenti cresciamo tutti.
    Ogni insegnamento ha una duplice veste, quella prettamente tecnica più fisica, e quella un po' più filosofica, perché questo è il bagaglio completo di un arte marziale, ecco quindi che partendo dalla singola tecnica tradizionale, anche la più basilare, si arriva ad un insegnamento più solenne. Come è stato spiegato durante il corso, si parte dal controllare la corretta posizione dei piedi, salendo alla posizione delle ginocchia, la posizione del bacino quindi quella delle spalle fino poi alla tecnica vera e propria e, se questi elementi non concorrono in armonia allo stesso scopo, la tecnica risulta meno efficace, meno forte, meno coordinata così come quando si collabora si crea una sinergia che genera miglioramenti e crescita.
    Alla chiamata di Master Paul Weiler, per la raccolta di materiali e attrezzature dismesse da destinare al Taekwon-Do in Africa, risponde quel senso di umanità e appartenenza ad una più grande famiglia con grande partecipazione. Le aspettative sono state superate, e questo accade quando la volontà e la coscienza sono buone, il Taekwon-Do è una scelta libera, una scelta di libertà,e quando si riuniscono persone straordinarie che hanno questi requisiti accadono eventi straordinari. E' stato infatti anche raggiunto l'obiettivo di raccolta fondi per far sì che l'Istruttore Etiope Kemal Kasim possa andare in Germania per l'applicazione di una protesi, e di tutta l'assistenza necessaria, dopo aver perso una gamba in età giovanile.
    La ITF è in crescita e gli esami per passaggio di Dan tenuti durante l'IIC consegnano nuovi Masters al novero internazionale. Anche in ambito FITAE-ITF registriamo le promozioni dei seguenti Maestri neo promossi: Stefano Baradel 6° dan, Andrea Cendron 6°dan, Michele Ciamponi 6° dan, Rachele Fogli 6° dan, Rebecca Fogli 6° dan, Emanuele Manno 6° dan, Nicoletta Pazzaglia 5° dan, Adriana Riccio 5° dan. Complimenti vivissimi a tutti!
    Graditissimo e divertente l'ormai tradizionale IIC Banquet al quale hanno partecipato 142 ospiti che hanno avuto modo di gustare la cucina veneta e di tornare bambini con i due spettacoli di magia del Mago Alberto Vio (cintura nera I dan) che ha tenuto tutti con gli occhi spalancati nel tentativo di catturare i suoi segreti, della cantante Barbara Santucci (M° IV dan e Vice Campionessa Europea di Forme in carica) che abbiamo già avuto il piacere di ascoltare durante l'apertura del Campionato Europeo 2014 e che ci ha fatto scoprire le doti di ballerini di diversi Maestri italiani e stranieri, del M° Raymond Gayle che ha cantato e ballato la break dance e del M° Stefano Minotti che ha ottenuto una standing ovation con il classico "'O sole mio" che tutti gli stranieri ben conoscono e apprezzano.
    Atmosfera calda e molto piacevole che ha contribuito a far stringere rapporti e a rendere l'IIC non solo un evento marziale ma anche sociale e di divertimento.
    Con piacere abbiamo ricevuto complimenti da tutti i partecipanti sia per l'ottima organizzazione logistica e tecnica del corso che della cena ufficiale e dell'intrattenimento.
    Questo rinforza il nostro entusiasmo e l'impegno che stiamo operando nell'organizzazione del prossimo Campionato Mondiale a Jesolo dal 26 al 31 Maggio 2015 per il quale ci attendiamo un numero straordinario di paesi partecipanti, atleti e accompagnatori.
    A tutti buon ritorno a casa e arrivederci a presto.

  • Campionato Interregionale FIKBMS
    • Dolo (VE)
    • 12 novembre 2014

    In questo primo bimestre di ‘’lavori in corso’’ del nuovo consiglio direttivo, atti a migliorare i processi organizzativi e a porre le basi per uno sviluppo armonioso del gruppo, il Comitato Veneto consolida la sua presenza nel settore FIKBMS con l’iscrizione al settore di 14 quadri tecnici e 34 atleti.
    Con gli obiettivi posti dal nuovo CD il Comitato Veneto si propone di dare la possibilità a tutti i suoi iscritti di poter partecipare al maggior numero di eventi e competizioni presenti nel territorio nazionale ed internazionale, col fine ultimo di favorire la crescita personale dell’atleta e ampliare l’orizzonte conoscitivo degli insegnanti.
    La partecipazione in veste ufficiale alla prima fase del campionato interregionale di Dolo con 13 atleti tra cadetti, Junior e Senior è stata un successo: 3 ori, 4 argenti e 3 bronzi.
    Se anche riportiamo questo buon risultato, con l‘intenzione costante di migliorare il processo, ci applicheremo affinchè anche le piccole incomprensioni vengano risolte al meglio e le procedure affinate.
    Facciamo i complimenti quindi ai ragazzi che si sono meritati il podio, ma altresì non dimentichiamo le ottime prove di tutti gli altri atleti della nostra compagine che si sono distinti anche se alla prima esperienza:

    • Oro: Capone Alessandro, Pinton Anna, Barbiero Giorgio
    • Argento: Vello Daniele, Meacci Alessandra, Battan Isabel, Toffanin Andrea, Barbon Davide
    • Bronzo: Capone Andrea, Mocanu Toudor, Pinton Giorgia

    Voglio ringraziare personalmente tutti i Maestri, a partire dai colleghi del CD che si stanno impegnando in questa avventura e che si prodigano costantemente per far crescere questo gruppo, parte importante della Fitae.
    Un grazie speciale al M. Bonfio che con la sua professionalità e perseveranza ci ha permesso di essere presenti ed iscritti regolarmente in tempi record e che, con il suo lavoro quotidiano, ci tiene sempre aggiornati e fornisce supporto costante a tutti i richiedenti.

  • Stage Light Revolution
    • Napoli, Battipaglia (SA)
    • 08 novembre 2014 - 09 novembre 2014

    Questo week-end si è tenuto a Napoli, presso l'High Performance sede dell'Hawk Gym, e Battipaglia presso l'Art of Fighting, la tappa campana del nuovo tour Light Revolution dei tecnici Manuel Nordio ed Ivan Sciolla. Lo stage è stato un vero successo che ha visto la partecipazione di circa 70 allievi totali che hanno mostrato il massimo impegno ed attenzione a tutto ciò che gli veniva insegnato dai maestri Nordio e Sciolla, a cui vanno i più sentiti ringraziamenti e complimenti per l'eccezionale bravura tecnica ma soprattutto per una grande capacità di trasmettere a pieno la loro visione del combattimento light, suffragata dalla loro grande esperienza segnata da tanti successi. Infatti i maestri Gianluca Amato e Fabio Aversa organizzatori di questa tappa LR cercheranno di ripeterla quanto prima per assicurare il giusto follow-up agli atleti intervenuti. Un ringraziamento speciale va ai maestri che hanno partecipato con i loro atleti che sono per Napoli Giuseppe Santaniello, Daniele Di Caprio, Cristiano Balestrieri e Carmen Fucito e per Battipaglia Michele Del Percio e Enzo Rando. Grazie a tutti e per concludere ci uniamo tutti per fare in bocca al lupo ad Ivan Sciolla per l'impegno al Campionato Europeo fra due settimane a Maribor Slovenia, dove difenderà i colori azzurri nelle specialità Light e Kicklight -57 kg. Forza Ivan!

  • 3° e 4° Allenamento Nazionale Cadetti
    • Vada (LI), Roma
    • 08 novembre 2014 - 09 novembre 2014

    Continua l'impegno del Settore Agonisti FITAE-ITF con gli allenamenti nazionali per Cadetti svoltisi a Vada (LI) e a Roma l'8 e 9/11/2014. I responsabili del gruppo Cadetti, i Maestri Rachele Fogli e Mario De Lucia, hanno iniziato le sessioni con una riunione aperta agli Istruttori ed ai genitori dei ragazzi convenuti con il fine di spiegare ed informare sullo scopo di queste attività per i giovanissimi, per richiedere il supporto e la collaborazione dei docenti che seguono costantemente gli atleti e dei genitori che tanto si impegnano per la passione dei figli.
    E' stato chiaramente sottolineato che i risultati si raggiungono solo con uno sforzo sinergico e gli auditori hanno approvato e concordato sulla necessità di lavorare insieme.
    I Responsabili del gruppo Cadetti hanno chiesto la collaborazione degli Istruttori e Maestri accompagnatori dei ragazzi e sono stati così coadiuvati a Vada dal M° Giampiero Guidi, Consigliere FIKBMS Regione Toscana, che è intervenuto con dei suoi allievi, e a Roma dai Maestri Fabio Rinaldi e Francesco Picchi.
    Presenti all'allenamento di Roma anche GM Wim Bos e i Maestri Iagher, Minotti e Gentile.
    Il riscaldamento è stato condotto dal M° De Lucia, Dottore in Scienze Motorie, che ha portato i ragazzi a svolgere esercizi anche complessi attraverso il divertimento e la componente agonistica.
    I due Maestri si sono poi dedicati all'allenamento specifico delle tecniche di combattimento, partendo da esercizi basiliari per crescere propedeuticamente a secondo dei gruppi divisi in base al loro grado.
    Non poteva naturalmente mancare l'allenamento prettamente tecnico-tradizionale nel quale si sono susseguite le fasi di ripetizione di movimenti di base, del movimento a onda e delle Forme.
    Durante questa fase i Maestri, dopo aver diviso gli atleti per gradi, hanno anche preparato delle coreografie per forme a squadre per far "gustare" agli atleti il sapore di una gara a squadre e dell'emoziona che si prova lavorando insieme. L'amichevole ed informale competizione si è poi svolta di fronte al M° Stefano Minotti, Responsabile Nazionale Arbitri, che alla fine ha decretato la squadra vincitrice. Sorprendenti le capacità, la determinazione e la concentrazione dei ragazzi che, pur essendo molto emozionati, hanno dimostrato una notevole maturità e competenza.
    La FITAE-ITF riscontra dunque un nuovo successo nell' iniziativa di avviare ed istituire il percorso di lavoro con i Cadetti, che fonderanno poi le basi dei gruppi Juniores, trovandosi già pronti e preparati per un percorso più complicato ed intenso.
    Complimenti dunque a tutti coloro che hanno partecipato e appuntamento ai prossimi allenamenti che a breve saranno pubblicizzati.