• Allenamento Agonisti
    • Piombino (LI)
    • 19 febbraio 2014

    Grazie all'organizzazione e alla richiesta dei Maestri Della Vecchia, Bernardeschi, Ghizzani e D'Andrea e al coordinamento del Maestro Paolo Giannerini, è stato possibile svolgere con successo un allenamento per agonisti a Piombino.
    Grande atmosfera e partecipazione con la presenza di 35 atleti agonisti, fra cinture nere e colorate appartenenti a diverse società toscane e laziali, che si sono impegnati con passione nella sessione di allenamento concentrata solo su tecniche e strategia di combattimento sotto la direzione di GM Wim Bos, D.T. Nazionale, e del Maestro Leandro Iagher, responsabile della Squadra Nazionale.
    Presenti gli agonisti che a breve troveremo impegnati nel Campionato Italiano ed anche alcuni membri della squadra nazionale che sono in preparazione anche per il Campionato Europeo a Riccione il prossimo Aprile.
    Tutti hanno tratto ispirazione e aggiunto esperienza e consigli nel proprio bagaglio tecnico facendo tesoro di quanto spiegato e praticato sul tatami con i docenti ed i propri compagni. Gli atleti avranno poi modo, con i propri Maestri in palestra, di praticare quanto insegnato e trasmetterlo anche a chi non è potuto essere presente.
    Un ringraziamento per la presenza del M° Grazia Nenciati che ha accompagnato alcuni suoi allievi membri della squadra nazionale.
    Prossimo appuntamento dunque a Rimini l'8 e il 9 Marzo per il Campionato Italiano per applaudire i nostri agonisti e futuri campioni.

  • Open Internazionale del Mediterraneo
    • Capoterra (CA)
    • 02 febbraio 2014

    Domenica 2 Febbraio, si è svolta a Capoterra (CA) la settima edizione dell'Open Internazionale del Mediterraneo. L'evento, organizzato dalla scuola Taekwon-Do Sardegna e la palestra Adelante Capoterra, ha visto la partecipazione di quasi 250 atleti provenienti da diverse parti d'Italia ed Europa.
    La manifestazione, organizzata dai Maestri Silvia Farigu, Christian Oriolani e dal presidente Efisio Tolu, ha preso il via alle 9.30 con le categorie bambini e cadetti che si sono affrontanti nelle specialità di forme e combattimento individuale.
    Quattro aree di gara, sistema elettronico e l'instancabile lavoro dei giudici di gara, hanno permesso di rispettare i tempi e garantire un buono svolgimento dell'evento.
    Concluse le categorie dei più piccoli, sono saliti sui quadrati gli atleti junior e senior cinture colorate, per concludere poi con le cinture nere.
    Tutte le categorie hanno visto una grande determinazione e un buon livello tecnico degli atleti.
    Tra le cinture nere è importante menzionare i risultati dei Maestri Christian Oriolani (Combattimento -78kg), Massimo Persia (Forme IV-VI dan), Gustavo Oyarzo (combattimento -70kg) e degli atleti Federico Mascia (Combattimento -63kg e Forme II dan), Iana Brischetto (forme I dan), Esther Altabas (forme II dan), Marzia Monaldi (combattimento -56kg).
    A metà mattina, durante la visita del sindaco di Capoterra, sono stati consegnati alcuni riconoscimenti alle delegazioni e agli arbitri presenti.
    La manifestazione si è conclusa con gli incontri a squadre che hanno visto la vittoria del team femminile KickBull e del team maschile Tkd Sardegna.
    Un doveroso ringraziamento agli assistenti di gara e agli arbitri, in particolare il Maestro Denei, il Maestro Tolu e il Maestro Mamusa. Grazie ai Master presenti, Master Santaniello e Master Contini. Grazie a tutti gli atleti e al pubblico .
    Prossimo appuntamento agonistico, il Campionato Italiano a marzo a Rimini.

  • Open Dutch 2014
    • Best-Eindhoven (Olanda)
    • 19 gennaio 2014

    La partecipazione del gruppo FITAE-ITF al Dutch Open 2014, svoltosi a Best-Eindhoven (Olanda) il 19/01/14, è stata decisamente significativa. Lo squadrone, composto di 107 atleti e guidato da GM Wim Bos e dai Maestri Iagher, Cammarota, Iovane, Fogli, De Lucia, Bennati, Bernardeschi, Rinaldi, Contini, Farigu, D'Andrea, Aversa, Amato, Minotti e Persia, che ha anche gareggiato , ha stravinto portando a casa l'ambito trofeo del SUPERCAMPIONE. Gli aerei di ritorno da Eindhoven sono stati appesantiti da ben 16 coppe per il primo posto, 10 per il secondo e 11 per il terzo.
    La gara si è svolta in una struttura moderna e funzionale composta da due grandi sale che hanno permesso lo svolgimento della competizione in due aree completamente distinte per cinture nere e cinture colorate. L'organizzazione era ben curata e tutto si è svolto come da programma.
    I nostri atleti hanno dato il meglio di sé ed hanno mostrato e calibrato la preparazione per il prossimo Campionato Europeo a Riccione il prossimo Aprile. Ed infatti i risultati più prestigiosi sono venuti proprio dagli atleti nazionali che stanno affinando e mettendo a punto gli allenamenti.
    Timothy Bos, neo campione del Mondo 2013 nel combattimento juniores -62 kg, ha confermato la sua ottima forma portando a casa ben due primi posti: Forme 2° dan e Combattimento -62 kg cat. juniores. Il podio della gara di Forme Juniores 2°dan, è stato completamente e orgogliosamente tutto italiano con Bos (Oro), Andrea Bonfante (Argento) e Andrea Daffini (Bronzo), dimostrando che i nostri ragazzi sono una promessa nell'ambito del tradizionale. Nelle forme juniores 1° dan Daniele Bufalieri registra invece un terzo posto. Matteo Coppola, atleta napoletano, vicecampione del Mondo 2013, ha confermato le sue capacità trionfando nella gara di Forme 2° dan seniores con i suoi calci spettacolari mentre Andrea Brandolini arriva terzo nella stessa divisione. Il napoletano Simone Oliva si classifica invece terzo nella cat. seniores III Dan. Il milanese Maestro Mickail Vorontsov ottiene il secondo posto nelle Forme 4° dan, cedendo solo di fronte al fortissimo atleta francese Doulay, confermando però l'ottima forma.
    Anche le ragazze ci hanno portato grandi risultati. In particolare le Juniores con la doppietta sul podio della gara di forme 1° dan con Clara Galli (Oro) e Isabel Battan (Argento) compagne di squadra in nazionale. Altro Oro viene vinto dalla milanese Martina Villa nelle forme 2°dan seniores mentre un'altra coppia vincente si affaccia sul podio della gara di forme Femminile seniores 4° dan con la vittoria del Maestro Adriana Riccio, capitano della nazionale femminile e recentemente nominata Tecnico della Nazionale, affiancata al secondo posto dal M° Barbara Santucci che ritorna in competizione dopo un lungo periodo di assenza dimostrando le sue indubbie qualità tecniche. Si affaccia alla ribalta anche Olivia Dionisi, che vince con grinta la gara di forme per cinture rosse seniores.
    Anche la gara di combattimento ci ha visto grandi protagonisti con degli Ori che ci rendono orgogliosi. Fra i seniores, Nicolas Giovannoni si è piazzato primo nella cat. -63 kg, tornando sul podio dopo un periodo di inattività e Tiziano Trimboli, azzurro già da qualche anno, registra un argento nella cat. -57 kg dopo una finale combattutissima. Unica piazzata fra le donne nella cat. combattimento seniores è Olivia Dionisi con un bronzo -50 kg (cintureRosse e nere). Fra gli juniores, Timothy Bos e Lorenzo Usai, atleta sardo da poco entrato in FITAE-ITF, si trovano a combattere in finale e, al termine di un combattimento pulito e spettacolare, si piazzano rispettivamente al primo e al secondo posto nella cat. - 62 kg; Giuseppe Girtelli, napoletano, porta a casa un meritatissimo primo posto nella categoria -75 kg lasciando così una bella promessa per il prossimo Europeo; Andrea Bonfante è terzo nella cat. -50 kg. La toscana Gemma Giorgi, con un bronzo nel combattimento juniores -55 kg, porta a casa l'unico risultato femminile nelle gare di combattimento Juniores e lascia ben sperare per il futuro.
    Fra le cinture colorate si sono distinti: Gaia Flamini con un oro nel combattimento -140 cm cinture rosse e nere e un bronzo nelle forme cinture rosse Youth, Matteo Tinarelli con un oro nel combattimento cat. youth -160 cm e un argento nelle forme cat. B, Castelnuovo Alessandro oro nel combattimento Classe B - 68 Kg Juniores e oro nelle tecniche speciali Juniores, Gianni Bonura con un argento nelle forme 5/7 gup e un bronzo nel combattimento -63 kg seniores classe B, Federico de Lorenzi con un bronzo nel combattimento juniores -62 kg classe B, Erika Marchesin oro senior forme cinture gialle, Asia Marchesin oro bambini forme cinture gialle, Lucia Zollo forme seniores cintura verde, Valeri Lolli bronzo forme senior c. gialle e argento combattimento sen.cinture gialle -50 kg. Da menzionare anche l'atleta Fabrizio Forte che ha preso un bronzo nelle Tecniche Speciali cat. Esordienti.
    Possiamo quindi tirare le somme e concludere dicendo chela trasferta è stata certamente fruttuosa e utile per i nostri atleti che si sono cimentati con molti stranieri provenienti da Olanda, Inghilterra, Germania, Uzbekistan, Scozia, Irlanda, Francia, Norvegia, Slovenia e Finlandia.
    Alla fine della manifestazione GM Wim Bos ha consegnato all'organizzatore, Master Willy van de Mortel, l'ambito diploma ITF di VIII dan conseguito dopo l'esame sostenuto lo scorso Settembre durante l'IIC in Belgio.
    Naturalmente, grazie alla serie di risultati così eclatanti e alla lungimiranza dei Maestri che hanno centrato la "schedina" dei vincenti, indicando i nomi dei 5 atleti sui quali puntavano per il conseguimento del premio finale, la FITAE-ITF ha vinto il premio del SUPERCAMPIONE della gara portando a casa il desiderato mega trofeo per la seconda volta.
    E' proprio vero: L'UNIONE FA LA FORZA!

  • 3° Corso Nazionale Arbitri
    • Arezzo
    • 11 gennaio 2014 - 12 gennaio 2014

    Bilancio sicuramente positivo e grandi soddisfazioni per la Commissione Nazionale Arbitri al termine dei corsi nazionali svolti e programmati per riallineare la classe arbitrale ai regolamenti internazionali, resi obbligatori all’interno di tutte le compagni nazionali appartenenti alla International Taekwon-do Federation. Sull’onta di tale dictum, la nuova Commissione Nazionale Arbitri ha cercato, nonostante il sempre poco tempo a disposizione, di adottare una formula che spiegasse (nella maniera più esauriente possibile) quali novità sono state introdotte dalla International Taekwon-do Federation (ed in vigore dallo scorso 01 gennaio 2013) e consentisse di assorbire celermente le illustrate novità.
    I Maestri Stefano Minotti (responsabile), Luca Maragoni e Andrea Cendron sono stati presenti a Roma il 14 dicembre ed a San Gavino Monreale (CA) il 21 dicembre, quindi ad Arezzo l’ 11 gennaio rimanendo soddisfatti per l’attenzione, l’interesse e le capacità mostrate dai partecipanti a tutti e tre gli appuntamenti citati e che ha visto la partecipazione totale di ben 118 tra Masters, Maestri e Istruttori più e meno esperti arbitri, nonché assistenti istruttori e allievi coinvolti (per la prima volta) nella veste di giudice di gara.
    I corsi sono stati strutturati in due parti: 1) la mattina, sono stati spiegati (anche mediante proiezione su maxi schermo) i nuovi regolamenti internazionali, arbitrale e di gara. I docenti, alternandosi tra loro, dopo una rapida illustrazioni delle novità riguardanti la parte generale degli stessi si sono soffermati sui criteri di valutazione relativa alla gara di forme (individuale e a squadra), elencando e spiegando punto per punto la tabella relativa alla decurtazione dei punti; quindi, sono passati alle novità introdotte per la specialità dei combattimenti (individuali e a squadra) evidenziando, in particolar modo, il lavoro dell’arbitro centrale nella valutazione delle tecniche/azioni comportanti le ammonizioni, assegnazioni dei punti in meno e delle squalifiche; dunque, sono state spiegate le nuove procedure e modalità di giudizio relative alla gara di potenza, tecniche speciali e combattimento tradizionale. 2) il pomeriggio, tutti i partecipanti (a rotazione) hanno potuto affrontare praticamente le tematiche spiegate sui quadrati di gara appositamente ricostruiti all’interno delle strutture ospitanti i vari corsi. Le varie terne arbitrali formatesi di volta in volta (e dislocate anche su più quadrati) hanno eseguito la procedura di entrata e di uscita dal quadrato, quindi hanno giudicato le forme applicando il nuovo criterio di giudizio in vere e proprie simulazioni di gara con le eventuali casistiche riscontrabili nelle manifestazioni ufficiali (e con l’ausilio di atleti non partecipanti ai corsi che si sono resi disponibili ad essere giudicati); allo stesso modo, tutti hanno avuto modo di esercitarsi con la gestualità di competenza del Presidente di giuria e dell’arbitro centrale per poi assegnare punti in veri e propri combattimenti simulati. Stesso modus operandi nell’esercitazione delle altre specialità di gara, quali la potenza, le tecniche speciali ed il combattimento tradizionale (ai quali, purtroppo, non si è potuto dedicare il tempo necessario).
    Gli ultimi 15 minuti, poi, sono stati dedicati ad un test di valutazione predisposto dalla Commissione al fine di verificare il recepimento di quanto affrontato durante il corso e formare un data base di arbitri nazionali da formare, professionalizzare e su cui poter contare nelle future manifestazioni indette dalla Fitae-Itf. L’applicazione, l’entusiasmo e la voglia di recepire al meglio le novità introdotte dalla International Umpire Committee da parte di tutti gli intervenuti hanno particolarmente impressionato i docenti facendoli ben sperare nella possibilità di creare una classe arbitrale quanto più professionale e aggiornata possibile e creare figure specializzate nei vari ruoli (Pres. di Giuria, arbitro centrale, arbitro d’angolo, ecc. ecc.).
    La Commissione nazionale arbitri, da parte sua, spera di essere stata utile ai futuri arbitri nazionali e che gli stessi siano rimasti soddisfatti del lavoro svolto, oltre che ad aver passato una piacevole giornata di formazione e crescita comune. Il suo lavoro, appena iniziato ma con le idee già ben chiare su come lavorare per il futuro e realizzare quanto sopra auspicato, continuerà (insieme a tutti coloro che verranno impiegati) al prossimo Campionato nazionale dell’ 8/9 marzo a Riccione confidando nella preparazione e professionalità di tutti i partecipanti.
    Taekwon!!! …e grazie.

  • Allenamento Squadra Nazionale Femminile e Agonisti
    • Mirano (VE)
    • 11 gennaio 2014 - 12 gennaio 2014

    Secondo appuntamento del 2014 in preparazione del Campionato Europeo, con un occhio all'imminente Open Dutch in Olanda il prossimo 19 gennaio. Anche in questa occasione gli allenamenti tenuti dal D.T.N. GM Bos, dal Responsabile della Nazionale Italiana Maestro Iagher e, per la prima volta introdotta al ruolo di docente, Maestro Adriana Riccio, sono stati intensi ed accurati.
    In questo incontro il programma è stato svolto dando opportunità anche ai non convocati di partecipare all'allenamento aperto a tutti il sabato, mentre la domenica l'allenamento è stato rivolto al gruppo femminile.
    Si è lavorato in un clima di impegno e volontà, per mettere a punto tecniche e sincronizzazione della squadra e per rafforzare quello spirito di gruppo che è una componente fondamentale delle nostre squadre.
    Come in tutte le sessioni di allenamento sono state mostrate delle strategie di lavoro che la FITAE ITF si augura vengano portate nelle realtà locali allo scopo di uniformare il metodo di allenamento per continuare nel percorso di miglioramento e di crescita del livello del TAEKWON DO italiano sul panorama internazionale.
    La Nazionale Italiana è uno strumento molto importante per la visibilità, e quindi la diffusione, del TAEKWON DO. Ai successi di questa squadra, in qualche modo, è legato il futuro del TKD.
    Ogni persona che si è dedicata all'insegnamento ha investito tempo e impegno ma soprattutto ha fatto sacrifici per diffondere il TAEKWON DO, quindi sostenere e supportare questa squadra è un modo di dare continuità a questo impegno, è un modo di perseverare per raggiungere risultati più rilevanti.
    È quindi con questa consapevolezza e con questo spirito che la FITAE ITF porta avanti con impegno il lavoro per dare a questi ragazzi gli strumenti ma soprattutto quel fuoco dentro e la carica morale che fa di loro già adesso dei campioni.
    Prossima tappa Open Dutch in Olanda, forza Azzurri e Azzurre, siete il futuro!