• Borsa di Studio per Meriti Sportivi ad Isabel Battan
    • Cadoneghe (PD)
    • 15 ottobre 2017

    L’Amministrazione Comunale di Cadoneghe (PD) ha assegnato 3 borse di studio per valore sportivo ad altrettanti atleti per gli anni 2015-16 e 2016-17. La cerimonia di consegna delle attestazioni è avvenuta alla presenza del sindaco e dell’assessore allo Sport, domenica 15 ottobre, che premiano i risultati ottenuti in attività sportive non professionali da atleti che nonostante la giovane età (meno di 25 anni) si sono già distinti nelle rispettive specialità.
    Tra i premiati l'azzurra FITAE Isabel Battan a cui è stato assegnato il riconoscimento dell’ammontare di 1000 euro per merito sportivo.
    Isabel Battan, recentemente impegnata nel suo terzo mondiale in Irlanda ha vinto numerosi titoli anche a livello internazionale, fra i quali ricordiamo i due bronzi nel Mondiale ITF 2015 (forme junior II dan e combattimento -60 kg) e le più recenti, nel 2017, un argento al Dolomia Open (forme senior 2 dan) e due ori all’Open Anxur (forme senior 2 dan e combattimento +/- 60kg).

  • Un Mondiale da Ricordare: 3 Oro, 2 Argento, 4 Bronzo
    • Dublino (Irlanda)
    • 09 ottobre 2017 - 15 ottobre 2017

    Rientriamo da un entusiasmante Campionato Mondiale a Dublino ricchi di emozioni forti e ricordi indelebili per tutti. L'organizzazione precisa e professionale ha reso l'evento spettacolare sotto tutti i punti di vista. Grandiosa la struttura del Citywest Congress Center che ha ospitato tutte le fasi di gara e che, con i suoi spazi disponibili e le gradevoli atmosfere, ha reso tutto facile ed accessibile.
    I 98 ufficiali di gara e i 1051 atleti con i loro coach, provenienti da 58 nazioni, si sono mossi in grande armonia sotto la direzione di GM Bos , in qualità di ITF Director, che tanto ha contribuito lavorando da lungo tempo a stretto contatto con il comitato organizzatore irlandese per l'ottima riuscita dell'evento.
    La nostra delegazione, sponsorizzata da MIGHTYFIST e da ACQUA DOLOMIA che ringraziamo per la fiducia accordataci, era formata dai due coach nazionali Master Iagher e Master Saccomanno, da 4 coach associati (Master Cammarota e Canteri, Maestri Bernardeschi e Saccon), 33 atleti, 4 arbitri (Master Minotti e Maestri Boscari, Cendron e Berton) ed il fisioterapista Dott. Luca Santarelli. Dalla FITAE anche Master Cecconato come membro della Commissione Internazionale Arbitri ed anche il Presidente Master Carmine Caiazzo e la Vice Presidente M° Rachele Fogli che hanno preso parte al Congresso della ITF ed assistito ad alcune fasi della gara.
    Con le 9 preziose medaglie ottenute ci piazziamo con grande soddisfazione al 9°posto della classifica mondiale: 3 ORO, 2 ARGENTO e 4 BRONZO:

    • ORO - SILVIA FARIGU combattimento individuale seniores -50 kg
    • ORO - SQUADRA MASCHILE SENIORES gara di forme
    • ORO - SQUADRA FEMMINILE JUNIORES gara di forme
    • ARGENTO - TIMOTHY BOS forme individuali seniores III dan
    • ARGENTO - S. FARIGU e C. ORIOLANI combattimento tradizionale seniores
    • BRONZO - AGUSTIN CAMPAGNOLO forme juniores II dan
    • BRONZO - TIMOTHY BOS combattimento individuale seniores -63 kg
    • BRONZO - C. GALLI e L. PECCHIA combattimento tradizionale juniores 
    • BRONZO - SQUADRA FEMMINILE SENIORES gara di forme
    (tutti i risultati del Mondiale sono a disposizione al link http://wchamp2017.pztkd.lublin.pl/index.php cliccando su REPORTS e poi sulle categorie interessate)
    Il primo ORO arriva nella gara di forme con la squadra maschile seniores (Persia, Oriolani, Bos, Di Profio E., Spano) che batte in finale l'agguerrita squadra Argentina e ci regala una grande ed entusiasmante vittoria. A seguire nella stessa giornata l'altro ORO a squadre delle ragazze juniores (Galli, Mori, Masi, Saccon L., Saccon A.), che travolgono tutte le altre e polverizzano l'Argentina in finale. Uno spettacolo di passione, entusiasmo e voglia di podio da parte di tutte e due le squadre. Segue poi il BRONZO di Agustin Campagnolo che, nella numerosa categoria forme II dan juniores, va avanti con grande tecnica cedendo solo nella semifinale contro il russo che poi vincerà la categoria. BRONZO anche per la squadra femminile seniores (Farigu, Holzner, Pinton A., Pinton G., Loi, Battan ris.) che in semifinale perdono con le fortissime norvegesi che poi domineranno la categoria.
    T.Bos arriva spedito in finale delle forme III dan seniores ma viene battuto dall'atleta inglese. Un ARGENTO quindi anche se un po' discusso da alcuni dei tecnici presenti. La pluri campionessa mondiale ed europea Farigu viene clamorosamente eliminata nelle prime fasi della gara di forme IV-VI dan con grande malcontento generale e non solo italiano. Anche la finale del combattimento tradizionale seniores (Farigu-Oriolani) ci ha lasciato sconcertati di fronte alla vittoria della coppia Trotter-Van Roon (NZ) che, pur nella spettacolarità del loro esercizio, a detta dei presenti non hanno neanche sfiorato il livello tecnico della coppia italiana che porta a casa un ARGENTO. La coppia juniores Galli e Pecchia nel combattimento tradizionale perde in semifinale con gli argentini ed è quindi BRONZO.
    Lo stadio esplode di gioia italiana con l'ORO di Silvia Farigu all'ultimo secondo nella finale del combattimento individuale seniores - 50kg. La campionessa tiene testa e concentrazione contro la forte atleta irlandese e ci regala una gioia immensa vincendo un meritatissimo ORO. T. Bos affronta una divisione ricca di atleti di altissimo livello nel combattimento seniores masch.-63 kg. In semifinale si trova con Julio Carlos (USA). Partita tiratissima: pari dopo i due round, poi pari nel round supplementare, perde di un soffio al golden point e si ferma così al BRONZO. La finale sarà poi vinta dall'atleta di casa Ryan Shelley. Gli altri individualisti del combattimento non riescono ad arrivare in alto pur superando alcuni turni. Segno che ancora c'è molto da fare nella preparazione fisica e mentale dei nostri atleti.
    I combattimenti a squadra sono come sempre agonismo puro,un piacere per gli occhi e per le orecchie. Caloroso il tifo del nostro gruppo che ha supportato una grandissima Italia maschile seniores che batte l'Argentina al primo turno e poi però cede di fronte alla Germania che schiera atleti a dir poco giganteschi oltre che di altissimo livello tecnico. Epici gli incontri di Trimboli che con grande coraggio guadagna punti importantissimi combattendo con atleti di 78 e 95 kg, un "Davide e Golia" che si rinnova e ci riempie di orgoglio.
    Una grande e importante esperienza per tutta la nostra delegazione che da ora si mette subito all'opera per il Campionato Europeo in Slovenia nell'aprile 2018.
    Concludiamo con i commenti dei tecnici nazionali:
    Sono passati solo un paio di giorni da questa ennesima meravigliosa avventura e vorrei ringraziare tutti per questa fantastica settimana, che  mi lascia ricordi indelebili e mi insegna per l'ennesima volta tantissime cose.
    Ringrazio tutti i genitori, tutti i Maestri dei nostri meravigliosi Atleti Azzurri, i nostri arbitri e il C.F., tutti i coach, il nostro Fisio Dott. Luca Santarelli e gli sponsors MIGHTYFIST e ACQUA DOLOMIA.
    Ancora una volta, con tutte le difficoltà che noi ben conosciamo, i  ragazzi sono stati immensi, tutti hanno dato tutto quello che avevano a dare e anche qualcosa in più.Una medaglia vinta rimane scritta nelle statistiche ma alcuni sguardi, alcune sensazioni, rimangono per sempre nei nostri cuori!
    Era previsto l'arrivo dell'uragano Ophelia in Irlanda, ma quell'uragano era già arrivato al Citywest: l'uragano Italia!!!  Quante emozioni ci avete fatto vivere, gioie immense, piccole e grandi delusioni, la tensione prima della prova del peso, gli allenamenti di rifinitura prima e durante la gara, la tensione aspettando alcuni verdetti, gli abbracci e le lacrime.
    Alcune immagini mi tornano in mente nitide come stessero accadendo ora: la piccola Elisa con una freddezza da veterana, i due esordienti Antonio e Pierluigi fantastici, la vittoria della nostra Maestra Silvia all'ultimo secondo contro la fortissima atleta Irlandese , le battaglie di Alessandro, Tiziano, Timothy e Anna e tutti gli altri, incredibile!!! Gli abbracci dopo le vittorie delle squadre di forme, la battaglia delle squadre nei combattimenti "Davide contro Golia".
    Grazie ancora a tutti di cuore!
    Voglio chiudere questo breve messaggio ringraziando il mio Maestro. Grazie GM Bos, tante di queste soddisfazioni oggi sono più grandi proprio per il sapore particolare che mi hanno lasciato e le dedico a lei con tutto il cuore.
    Master Leandro Iagher
    Rimanere fra le prime dieci nazioni in una competizione di così alto livello dimostra il grado di maturità agonistica raggiunto dalla nazionale Italiana e dalla maggior parte dei nostri atleti, frutto del continuo e costante lavoro che  da sempre facciamo con passione e determinazione. Confrontarsi con nazioni più organizzate, più  numerose ed economicamente preparate ci rende orgogliosi di questo risultato. Sicuramente per molti atleti azzurri il margine di miglioramento é tanto, altri invece hanno dimostrato di aver raggiunto una maturità agonistica caratterialmente ottimale. Questo riconoscimento lo vediamo nei tanti complimenti ricevuti dai vari coach e atleti stranieri che ci vedono migliorati continuamente. Per quanto riguarda le forme abbiamo raggiunto obiettivi strepitosi, tre delle nostre squadre sono sul podio mondiale e molti atleti individuali hanno gareggiato dimostrando un ottimo livello. Una menzione particolare va alle squadre maschile seniores e femminile juniores che hanno coronato il sogno mondial; i maschi dimostrano grande capacità di adattamento e risoluzione  riuscendo a battere la fortissima Argentina in finale mentre le ragazze dimostrano di aver raggiunto da subito un livello superiore dopo due anni di lavoro insieme e l'amaro risultato del'ultimo europeo, battendo al primo turno la Scozia, campioni europei in carica, e a seguire Norvegia e Polonia per poi battere 4 a 1 le Argentine nella finale.
    Obbiettivo raggiunto possiamo dire!
    Personalmente sono fiero del rapporto instauratosi con Master Leandro Iagher, amico di sempre. Ad ogni gara sappiamo regalarci forti emozioni che non fanno altro che rafforzare il nostro rapporto come la gioia provata durante la vittoria della squadra italiana di combattimento maschile seniores contro la fortissima Argentina! 
    Il livello è sempre più  alto e noi stiamo sul pezzo!
    Ora si continua per migliorarci consapevoli del fatto che noi ce la possiamo fare...sempre!
    Master Orlando Saccomanno