• Selezione Nazionale
    • Rosignano (LI)
    • 30 novembre 2013

    Grazie all'organizzazione dei Maestri Rachele e Rebecca Fogli, si è svolta a Rosignano la selezione degli atleti della Squadra Nazionale che disputerà il Campionato Europeo a Riccione nell'Aprile 2014.
    Attirati dal nuovo appuntamento e dai nuovi obiettivi, ben 83 candidati hanno animato la due giorni per determinare i titolari della squadra più bella del mondo!
    Sotto gli occhi del D.T.N. Gran Master Bos e del Presidente Master Caiazzo, questi ragazzi hanno reso difficile la scelta dei responsabili Maestro Iagher, Master Cammarota, Maestro Iovane e Maestro Saccomanno. Il livello altissimo e la quantità straordinaria di partecipanti, da nord a sud, da est a ovest, isole comprese è un segnale della crescita continua e voluta di questa Famiglia. Gli atleti hanno mostrato di aver compiuto una scelta a loro volta, ci hanno messo passione, impegno e responsabilità in risposta alla scelta fatta da chi ha portato tutte queste vite e questa energia a condividere, qui e ora, questa realtà.
    E allora festeggiamo questa manifestazione di volontà, perché non ci sono vittorie o sconfitte quando persegui la strada che hai scelto, c'e solo la gioia e la soddisfazione di esserci e in queste emozioni c'e la risposta per chi ha scelto la rosa. Questa è la scelta giusta. Il Taekwon Do inizia e finisce col rispetto e questo ha dato i suoi frutti, la coesione di questo gruppo, l'affiatamento, la volontà costruttiva saranno il motivo trainante del lavoro di questa famiglia e l'identità di questo gruppo.
    Il sabato sera grande festa per celebrare i fantastici risultati ottenuti al Mondiale 2013 in Spagna. I Consiglieri Federali hanno presentato delle importanti targhe ricordo ai due Campioni del Mondo, Davide Messineo e Timothy Bos, accompagnati da un voucher da spendere presso lo sponsor NIKKO SPORT.
    Grande celebrazione ricca di emotività che ha poi messo in evidenza il forte spirito di gruppo che si è creato fra i ragazzi e le ragazze della squadra uscente. Da molto tempo non si riscontrava questo spirito unitario e collaborativo ed è questo un risultato eccellente ottenuto dagli allenatori, al pari dei due titoli mondiali vinti.
    Questo è quello che siamo, questo è quello che vogliamo essere, la FITAE ITF c'è, è competitiva e ha scelto di lavorare per il futuro con questo clima di entusiasmo e buona volontà.
    Grazie a tutti, buon ritorno a casa e buon lavoro.

  • 88° International Instructor Course
    • Oostende (Belgio)
    • 22 novembre 2013 - 24 novembre 2013

    La Commissione Tecnica ITF, composta da Gran Master Hector Marano, Gran Master Kim Lan Ung e Gran Master Wim Jacob Bos, ha insegnato ai 236 partecipanti, provenienti da 21 nazioni, fra cui 19 Masters.
    La FITAE ITF era presente con 27 tecnici italiani tra cui Master Cecconato e Master Santaniello. Il corso è stato diviso in due parti in modo da offrire un programma specifico da I a III DAN e uno da IV DAN a salire.
    La domenica mattina si è tenuto il corso ITF KIDS, e in contemporanea gli esami di passaggio di DAN. Sicuramente 3 giorni intensi per condividere insegnamenti, opinioni, storia ma soprattutto emozioni.
    In particolare la storia personale e toccante del Maestro Vladimir Machota che, nonostante abbia perso la vista a causa di un incidente, continua a praticare e vivere quest'arte marziale. Un esempio impressionante di cosa si può fare quando c'è passione e buona volontà, un monito a tutti per capire quanto siamo fortunati ad avere e poter vivere tutto questo.
    Raggiungere risultati non è mai un percorso semplice. Le cose preziose nella vita si conquistano con fatica e non esistono vie facili per raggiungere gli obiettivi, questo lo impariamo attraverso l'arte marziale ma vale soprattutto negli aspetti importanti della vita. E' un parallelismo efficace che parte dalla singola tecnica tradizionale e si può allargare alle situazioni della vita più delicate.
    Come è stato spiegato durante il corso per correggere una tecnica si parte dal controllare la posizione dei piedi, salendo alla posizione delle ginocchia, la posizione del bacino quindi quella delle spalle fino poi alla tecnica vera e propria. Se questi elementi non concorrono in armonia la tecnica risulta meno efficace, meno forte, meno coordinata. Anche fra le persone vale lo stesso principio infatti quando si collabora si crea una sinergia che produce migliorie e crescita.
    La Nostra FITAE ITF è in crescita, così come il Taekwon-Do in costante evoluzione, e il merito è della volontà di costruire e crescere di tutti quelli che vivono questa passione.
    Forse tra i messaggi non scritti nelle memorie del Fondatore c'e un insegnamento che si può raggiungere attraverso la pratica: quando tutti collaborano in sintonia allora tutto diventa armonia, tutto è Taekwon-Do. E quello che emerge da ogni sorriso lacrima o goccia di sudore è che per tutte queste persone Taekwon-Do è tutto.

  • Allenamento Tecnico
    • Villorba (TV)
    • 16 novembre 2013 - 17 novembre 2013

    Si è appena concluso il corso di formazione tecnica per Maestri e Istruttori per il Nord Italia, sotto la direzione dei docenti Master Cecconato, Master Ruzza, Maestro De Lucia, Maestro Ambrosino e con la supervisione del D.T.N. Gran Master Bos. Questo appuntamento è dedicato a Maestri e Istruttori che imparano, aggiornano o perfezionano i metodi di insegnamento, e si spazia dagli esercizi generici a quelli specifici, dalle tecniche tradizionali a quelle agonistiche.
    Un Maestro, o un Istruttore, deve essere in grado di pianificare gli obiettivi, programmare l'allenamento e fare l'analisi dei risultati ottenuti. Insegnare significa dare agli allievi degli obiettivi e gli strumenti per raggiungerli, fargli capire che con impegno e lavoro costante possono padroneggiare tecniche complesse e che, con lo stesso approccio mentale, possono affrontare la vita e superare gli ostacoli. In questi tempi difficili il compito di Maestri e Istruttori è quello di trasformare l'energia e i benefici dell'allenamento fisico in consapevolezza. Una cosa che accomuna tutte le persone che si dedicano all'insegnamento con sacrifico e impegno è la consapevolezza che la perseveranza ripaga - sempre - con i risultati e con quel feedback di sensazioni di aver fatto qualcosa di buono e costruttivo.
    Sull'onda positiva del recente successo mondiale e delle novità riguardanti il CONI questo è l'obiettivo dell'impegno capillare della FITAE ITF nel formare Istruttori e Maestri aggiornati tecnicamente, motivati moralmente, capaci di portare agli allievi non solo l'esercizio fisico ma anche le più alte e nobili caratteristiche proprie dell'arte marziale, l'umanità, la filosofia, la saggezza, la volontà di collaborare e crescere insieme.
    Questi sono i sentimenti condivisi dai nostri Istruttori di tutt'Italia da nord a sud, isole comprese!
    A tutti i Maestri e a tutti gli Istruttori, grazie.
    Buon lavoro a tutti.

  • Corso Tecnico
    • Guspini (CA)
    • 03 novembre 2013

    Domenica 3 Novembre 2013, si è svolto a Guspini, Sardegna il 1° Corso Tecnico – Agonistico FITAE – ITF organizzato dal Comitato Sardo Taekwon-Do FITAE – ITF. Hanno partecipato ben 80 persone, che hanno avuto l’onore di essere seguite per un intera giornata da 3 tecnici FITAE-ITF quali : Il Direttore Tecnico Nazionale, Grand Master Bos IX Dan, il Presidente della FITAE- ITF Master Carmine Caiazzo VIII Dan, e il Responsabile dei Coach della Nazionale Italiana Maestro Leandro Iagher VI Dan.
    Dopo le presentazioni e un bel discorso di benvenuto, l’allenamento ha avuto inizio alle ore 11 cominciando con il riscaldamento a cura dal M. Iagher e a seguire lo stretching con il G. M. Bos, per concludere poi con un’ora di tecnica di combattimento, concentrata su esercizi di esplosività e velocità con il M. Iagher, mentre il Master Caiazzo allenava i bambini presenti adattando con estrema bravura analoghi esercizi eseguiti dagli adulti.
    A seguito della pausa pranzo, alle ore 15.30 ha avuto inizio la seconda parte dell’allenamento con il G.M. Bos, il quale ha tenuto un breve ma intenso riscaldamento, per poi iniziare subito con la tecnica soffermandosi sui fondamentali e i movimenti più complessi delle forme, coinvolgendo i presenti con semplicità confermando la sua grande esperienza nel Taekwon-Do.
    Tutti i Maestri hanno entusiasmato e catturato l’attenzione dei presenti, grazie alla loro conoscenza e capacità comunicativa, si sono inoltre congratulati per il livello tecnico della Sardegna che a loro parere, con l’impegno di alcuni atleti, potrebbe rendere la Nazionale Italiana più competitiva a livello internazionale.
    È dovuto un ringraziamento ai Tecnici intervenuti e a tutto il Direttivo FITAE-ITF, per la collaborazione con il Comitato Sardo.