• Terzo Livello SNaQ Coni Conseguito dai Maestri Amato e Ambrosino: Obiettivo Raggiunto
    • Roma
    • 12 marzo 2016
    Il 12 Marzo u.s. i Maestri Gianluca Amato e Vincenzo Ambrosino, dopo aver seguito il corso specifico e dissertato le proprie tesi presso la Scuola dello Sport CONI di Roma, hanno conseguito con successo il prestigioso diploma di terzo livello SNaQ, certificazione riconosciuta anche in ambito europeo.
    Quest'anno la FIKBMS, avendo conseguito la qualifica di Disciplina Associata riconosciuta dal CONI (DSA), ha avuto la possibilità di indire il primo corso federale per l'assegnazione delle qualifiche di terzo livello SNaQ (Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici Sportivi). Il corso si è svolto, a partire dallo scorso Novembre 2015, con quattro moduli di tre giorni ciascuno, presso la Scuola dello Sport di Roma.
    Dei 62 iscritti al corso, solo 20 hanno avuto la possibilità di presentare e discutere la propria tesi il 12 marzo con esame per il conseguimento del diploma. Gli altri iscritti discuteranno i propri progetti alla convention federale il prossimo giugno.
    Siamo orgogliosi del fatto che i nostri due tecnici FITAE-ITF sono stati fra i 20 ammessi alla discussione del proprio progetto ed hanno brillantemente superato l'esame alla presenza dei docenti e del Presidente FIKBMS Donato Milano. Tra i lavori discussi, i più interessanti e validi saranno ripresentati come progetto attuabile alla convention.
    Il M° Amato ha presentato il lavoro "Gestione Tecnico-Tattica dell'Atleta Agonista di Alto Livello", mentre il M° Ambrosino "Analisi dell’Allenamento in tre parole: Training Analysis Tafuro”. Per entrambi il relatore è stato il M° Alessandro Milan, controrelatori i Proff. Michele Surian e Luca Martorelli.
    Come detto più volte, l'impegno paga sempre e questo è uno dei casi in cui la serietà, l'impegno, l'applicazione e la determinazione hanno determinato la strada per il successo.
    Complimenti ai due Maestri che per primi in FITAE-ITF hanno conseguito questo importante obiettivo con l'augurio che siano di esempio per altri nel futuro a breve termine.
  • Premiate le Atlete del Body Line Lab Piombino
    • Campi Bisenzio (FI)
    • 07 marzo 2016
    Ancora premiazioni per gli atleti del Body Line Lab, settore Taekwon-Do e Kickboxing.
    Lucia Holzner e Matilde Mori sono salite nuovamente sul podio, questa volta non ad una competizione ma alla premiazione degli sportivi alla XVIII edizione del “Pegaso per lo sport 2016”. La premiazione si è tenuta, lunedì sette marzo, nella Main Hall di Spazio Reale a Campi Bisenzio. L’evento è stato organizzato dalla Regione Toscana, con la partecipazione del comitato regionale del C.O.N.I e dell’Ussi (gruppo toscano giornalisti sportivi). Oltre all’atleta dell’anno sono stati premiati anche gli atleti toscani, più di 200, che hanno ottenuto ottimi risultati sportivi in ambito nazionale e internazionale, e che si sono distinti per etica e fair-play. Gli atleti sono stati segnalati dalle varie Federazioni sportive e dal Cip (Comitato italiano paraolimpico). La cerimonia di apertura ha avuto inizio con uno spettacolo del settore giovanile della Federazione Pugilistica Italiana. Il Gruppo dell’Ussi ha presentato gli ospiti e gli atleti premiati. Durante la cerimonia è stato consegnato il “Premio speciale Pegaso per lo sportivo 2016” alla Fiorentina della stagione 55/56 che ha vinto il primo scudetto dei calciatori viola.
    Le due portacolori piombinesi sono state premiate per i risultati sportivi che hanno conseguito al Campionato Europeo di Kickboxing che si è tenuto, dal 22 al 30 agosto 2015, a San Sebastian (Spagna). Un evento, firmato Wako (World Association of Kickboxing Organizations), dove Lucia Holzner, cintura nera II dan, - 60 kg, ha conquistato la medaglia di bronzo nel Light Contact, mentre Matilde Mori, cintura nera II Dan + 65 kg, ha conquistato la medaglia d’argento sempre nel Light Contact. Grande entusiasmo e soddisfazione anche per i Maestri Daniele Bernardeschi, Roberto D’Andrea, Raffaele Della Vecchia e Monica Ghizzani che seguono ed allenano le due atlete.
  • Corso Nazionale Arbitri
    • Piombino (LI)
    • 04 marzo 2016 - 05 marzo 2016
    Venerdì 4 e Sabato 5 Marzo, presso la storica Palestra Body Line di Piombino, grazie alla preziosa collaborazione dei Maestri Bernardeschi, D’Andrea, Della Vecchia e Ghizzani, si è svolto il Corso Nazionale Arbitri 2016, istituito con decisione del Consiglio Direttivo in via del tutto eccezionale, come il prossimo del 2 e 3 Aprile p.v. in Sardegna, per venire incontro alle esigenze organizzative del prossimo Campionato Nazionale FITAE-ITF 2016.
    I partecipanti hanno avuto modo di approfondire, durante le sessioni teoriche/pratiche, il Regolamento Arbitrale, facendo particolare attenzione agli ultimi emendamenti in materia.
    I candidati al ruolo di Ufficiale di Gara, in due distinte aree di gara, in una formula oramai collaudata e che negli ultimi anni ha dato ottimi frutti, hanno praticato ed affinato le tecniche d’arbitraggio per la migliore gestione di tutte e cinque le discipline che contraddistinguono le nostre manifestazioni sportive.
    Durante la mattinata del sabato abbiamo avuto il piacere e l’onore di ospitare poi uno dei personaggi di spicco della nostra organizzazione, il Maestro Paolo Giannerini, uno dei Padri Fondatori della FITAE-ITF e che ci ha onorato della sua presenza anche durante la pausa pranzo.
    Verso le 16:30 del sabato i corsisti affrontavano l’oramai consueto test d’esame finale per concludere ufficialmente il corso verso le 17:30 come da programma.
    La Commissione Arbitrale FITAE-ITF ringrazia tutti partecipanti per l’interesse e l’attenzione dimostrata durante l’intero corso e dà a tutti i promossi l’appuntamento per Maggio al Campionato Nazionale FITAE-ITF 2016.

    Master Stefano MINOTTI
    Responsabile Settore Arbitrale FITAE-ITF
  • 1° Seminario Step Sparring: Alla Riscoperta della Marzialità
    • Bologna
    • 28 febbraio 2016
    Si è svolto nella città di Bologna il primo evento incentrato sul combattimento a passo in Italia, organizzato dall'Istruttrice Helena Hanhikangas, docente del corso Master Giovanni Cecconato che conosciamo per il lunghissimo impegno sul nostro territorio dapprima come agonista nei primi anni '90, poi come allenatore nazionale dal 1996 al 2000 e come Presidente Fitae-Itf dal 2000 al 2011. Praticante dal 1981, ha acquisito il VII dan nel 2008, si è sempre impegnato in modo attivo nel settore arbitrale ed organizzativo gare sia in ambito nazionale che internazionale in AETF e ITF (dal 2007). Attualmente ricopre la carica di membro del Tournament Committee della ITF.
    Gradita sorpresa la presenza di Gran Master Bos che, per le tre ore di lezione, ritorna allievo partecipando alla lezione con lo spirito e l'impegno che da sempre lo contraddistinguono. Stage a numero chiuso che registra il pieno per i 30 volenterosi di approfondire uno degli aspetti del nostro Taekwon-Do legati alla sfera più tradizionale che, come ben spiegato da Master Cecconato, non prescinde dagli altri aspetti dell'Arte.
    Infatti, partendo dalla considerazione che l'arte marziale nasce con lo scopo di imparare ad effettuare efficacemente la difesa personale, questo allenamento ha dato modo di valutare come i Sambo Matsogi,Ilbo Matsogi e Ibo Matsogi siano in primis uno strumento per approfondire le applicazioni delle tecniche ma anche un metodo di approcciarsi ad un contatto reale molto fisico quindi, se nelle forme impariamo la tecnica pura e nel combattimento agonistico la preparazione atletica, è con il combattimento a passo che testiamo il contatto fisico più rilevante e l'efficacia delle applicazioni delle tecniche per poi portarle in un ambito di difesa personale reale.
    Un riscaldamento energico imperniato su tecniche di base le cui diverse fasi dell'allenamento successivo sono state incentrate proprio sul contatto, con esercizi a coppie o utilizzando pratici strumenti come makiwara portatili, in una sequenza dinamica e coinvolgente in cui donne e uomini hanno dato fondo a impegno e resistenza portando a casa delle nozioni e anche quel sano colorito che ti fa sentire guerriero. La seconda fase dell'allenamento è stata più specifica su impostazione della distanza e scopi dei combattimenti a passo dal Sambo Matsogi (3 passi) a Ilbo Matsogi (2 passi per i quali noi italiani siamo gli unici ad aver codificato i 20 esercizi prestabiliti) e Ibo Matsogi (1 passo) con un occhio rivolto al Traditional Sparring e Model Sparring.
    Master Cecconato ha inoltre realizzato e consegnato ai partecipanti delle pratiche ed approfondite brochure per ripassare in palestra quanto spiegato ed applicato durante il corso. La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione e la premiazione a chi si è distinto durante l'allenamento, al Maestro Paolo Giannerini l'attestato per "Autocontrollo", alla Sig.na Valentina Luzzi per "Spirito Indomito".
    Complimenti dunque a Master Cecconato e all'Istr. Hanhikangas che hanno dato vita a questa ottima iniziativa che speriamo col tempo possa diventare un appuntamento costante per approfondire alcuni concetti del nostro Taekwon-Do.
  • Fight Tour: 4a Tappa in Sardegna
    • Sant'Andrea Frius (CA)
    • 28 febbraio 2016
    Sant’Andrea Frius ospita per la seconda volta la tappa sarda del Fight Tour FITAE-ITF.
    Come lo scorso anno, anche in questa stagione sportiva l’Associazione SAF del Maestro Antonello Palmas, ha ospitato con grande successo di partecipanti ed entusiasmo l’evento dedicato alla motivazione e addestramento di coloro che sono interessati al settore Agonisti ed anche un modo attivo per supportare la squadra nazionale che a fine Aprile si recherà in Finlandia per il Campionato Europeo 2016.
    I docenti M° Silvia Farigu V Dan e Timothy Bos III Dan, scelti per i loro titoli di Campioni Mondiali acquisiti a Jesolo 2015, sono stati accompagnati e coadiuvati dai coaches della Nazionale Italiana M° Adriana Riccio, e dal M° Leandro Iagher VI Dan, Responsabile della Nazionale, hanno insegnato con entusiasmo e professionalità coinvolgendo quasi 100 atleti tra bambini ed adulti.
    Hanno aperto la manifestazione i Maestri Farigu e Riccio, con la tecnica tradizionale dedicata ai bambini, e hanno proseguito Timothy Bos e il M° Iagher con le tecniche di combattimento.
    Era evidente l’indice di gradimento dei bambini che hanno regalato a docenti e pubblico, impegno e sorrisi per un’ora e mezzo di allenamento.
    E’ stata quindi la volta degli adulti, seguiti con inimitabile professionalità dalle Maestre Farigu e Riccio che hanno illustrato alcuni metodi di allenamento delle tecniche fondamentali. L’ultima ora e mezzo è stata dedicata alle tecniche di combattimento con Timothy Bos e il M° Iagher che con le loro note capacità hanno conquistato atleti e pubblico.
    Quattro ore e mezzo di allenamento scivolate via in un attimo, forse troppo poche per l’entusiasmo palpabile dei partecipanti.
    Doverosi i ringraziamenti alle scuole partecipanti e alla scuola che ha ospitato l’evento, il SAF Taekwon-Do del M° Palmas.