• 3° Corso Nazionale Arbitri
    • Arezzo
    • 11 gennaio 2014 - 12 gennaio 2014

    Bilancio sicuramente positivo e grandi soddisfazioni per la Commissione Nazionale Arbitri al termine dei corsi nazionali svolti e programmati per riallineare la classe arbitrale ai regolamenti internazionali, resi obbligatori all’interno di tutte le compagni nazionali appartenenti alla International Taekwon-do Federation. Sull’onta di tale dictum, la nuova Commissione Nazionale Arbitri ha cercato, nonostante il sempre poco tempo a disposizione, di adottare una formula che spiegasse (nella maniera più esauriente possibile) quali novità sono state introdotte dalla International Taekwon-do Federation (ed in vigore dallo scorso 01 gennaio 2013) e consentisse di assorbire celermente le illustrate novità.
    I Maestri Stefano Minotti (responsabile), Luca Maragoni e Andrea Cendron sono stati presenti a Roma il 14 dicembre ed a San Gavino Monreale (CA) il 21 dicembre, quindi ad Arezzo l’ 11 gennaio rimanendo soddisfatti per l’attenzione, l’interesse e le capacità mostrate dai partecipanti a tutti e tre gli appuntamenti citati e che ha visto la partecipazione totale di ben 118 tra Masters, Maestri e Istruttori più e meno esperti arbitri, nonché assistenti istruttori e allievi coinvolti (per la prima volta) nella veste di giudice di gara.
    I corsi sono stati strutturati in due parti: 1) la mattina, sono stati spiegati (anche mediante proiezione su maxi schermo) i nuovi regolamenti internazionali, arbitrale e di gara. I docenti, alternandosi tra loro, dopo una rapida illustrazioni delle novità riguardanti la parte generale degli stessi si sono soffermati sui criteri di valutazione relativa alla gara di forme (individuale e a squadra), elencando e spiegando punto per punto la tabella relativa alla decurtazione dei punti; quindi, sono passati alle novità introdotte per la specialità dei combattimenti (individuali e a squadra) evidenziando, in particolar modo, il lavoro dell’arbitro centrale nella valutazione delle tecniche/azioni comportanti le ammonizioni, assegnazioni dei punti in meno e delle squalifiche; dunque, sono state spiegate le nuove procedure e modalità di giudizio relative alla gara di potenza, tecniche speciali e combattimento tradizionale. 2) il pomeriggio, tutti i partecipanti (a rotazione) hanno potuto affrontare praticamente le tematiche spiegate sui quadrati di gara appositamente ricostruiti all’interno delle strutture ospitanti i vari corsi. Le varie terne arbitrali formatesi di volta in volta (e dislocate anche su più quadrati) hanno eseguito la procedura di entrata e di uscita dal quadrato, quindi hanno giudicato le forme applicando il nuovo criterio di giudizio in vere e proprie simulazioni di gara con le eventuali casistiche riscontrabili nelle manifestazioni ufficiali (e con l’ausilio di atleti non partecipanti ai corsi che si sono resi disponibili ad essere giudicati); allo stesso modo, tutti hanno avuto modo di esercitarsi con la gestualità di competenza del Presidente di giuria e dell’arbitro centrale per poi assegnare punti in veri e propri combattimenti simulati. Stesso modus operandi nell’esercitazione delle altre specialità di gara, quali la potenza, le tecniche speciali ed il combattimento tradizionale (ai quali, purtroppo, non si è potuto dedicare il tempo necessario).
    Gli ultimi 15 minuti, poi, sono stati dedicati ad un test di valutazione predisposto dalla Commissione al fine di verificare il recepimento di quanto affrontato durante il corso e formare un data base di arbitri nazionali da formare, professionalizzare e su cui poter contare nelle future manifestazioni indette dalla Fitae-Itf. L’applicazione, l’entusiasmo e la voglia di recepire al meglio le novità introdotte dalla International Umpire Committee da parte di tutti gli intervenuti hanno particolarmente impressionato i docenti facendoli ben sperare nella possibilità di creare una classe arbitrale quanto più professionale e aggiornata possibile e creare figure specializzate nei vari ruoli (Pres. di Giuria, arbitro centrale, arbitro d’angolo, ecc. ecc.).
    La Commissione nazionale arbitri, da parte sua, spera di essere stata utile ai futuri arbitri nazionali e che gli stessi siano rimasti soddisfatti del lavoro svolto, oltre che ad aver passato una piacevole giornata di formazione e crescita comune. Il suo lavoro, appena iniziato ma con le idee già ben chiare su come lavorare per il futuro e realizzare quanto sopra auspicato, continuerà (insieme a tutti coloro che verranno impiegati) al prossimo Campionato nazionale dell’ 8/9 marzo a Riccione confidando nella preparazione e professionalità di tutti i partecipanti.
    Taekwon!!! …e grazie.

  • Allenamento Squadra Nazionale Femminile e Agonisti
    • Mirano (VE)
    • 11 gennaio 2014 - 12 gennaio 2014

    Secondo appuntamento del 2014 in preparazione del Campionato Europeo, con un occhio all'imminente Open Dutch in Olanda il prossimo 19 gennaio. Anche in questa occasione gli allenamenti tenuti dal D.T.N. GM Bos, dal Responsabile della Nazionale Italiana Maestro Iagher e, per la prima volta introdotta al ruolo di docente, Maestro Adriana Riccio, sono stati intensi ed accurati.
    In questo incontro il programma è stato svolto dando opportunità anche ai non convocati di partecipare all'allenamento aperto a tutti il sabato, mentre la domenica l'allenamento è stato rivolto al gruppo femminile.
    Si è lavorato in un clima di impegno e volontà, per mettere a punto tecniche e sincronizzazione della squadra e per rafforzare quello spirito di gruppo che è una componente fondamentale delle nostre squadre.
    Come in tutte le sessioni di allenamento sono state mostrate delle strategie di lavoro che la FITAE ITF si augura vengano portate nelle realtà locali allo scopo di uniformare il metodo di allenamento per continuare nel percorso di miglioramento e di crescita del livello del TAEKWON DO italiano sul panorama internazionale.
    La Nazionale Italiana è uno strumento molto importante per la visibilità, e quindi la diffusione, del TAEKWON DO. Ai successi di questa squadra, in qualche modo, è legato il futuro del TKD.
    Ogni persona che si è dedicata all'insegnamento ha investito tempo e impegno ma soprattutto ha fatto sacrifici per diffondere il TAEKWON DO, quindi sostenere e supportare questa squadra è un modo di dare continuità a questo impegno, è un modo di perseverare per raggiungere risultati più rilevanti.
    È quindi con questa consapevolezza e con questo spirito che la FITAE ITF porta avanti con impegno il lavoro per dare a questi ragazzi gli strumenti ma soprattutto quel fuoco dentro e la carica morale che fa di loro già adesso dei campioni.
    Prossima tappa Open Dutch in Olanda, forza Azzurri e Azzurre, siete il futuro!

  • Allenamento Squadra Nazionale Maschile
    • Roma
    • 04 gennaio 2014 - 05 gennaio 2014

    Nuovo anno, nuovo slancio. Primo appuntamento del 2014 in preparazione del Campionato Europeo, con un occhio all'imminente Open Dutch in Olanda il prossimo 19 Gennaio. Due giorni di allenamento, preparazione atletica e contenuto tecnico con sessioni di lavoro dirette dal D.T.N. GM Bos e dai Maestri Responsabili della Nazionale Italiana Maestro Iagher, Master Cammarota, e Maestro Iovane.
    La sessione del sabato è stata aperta a tutti gli agonisti intenzionati ad allenarsi con i migliori atleti italiani e ad imparare di più e velocemente, mentre quella della domenica è stata dedicata ai soli selezionati del gruppo maschile per concentrarsi sul lavoro delle forme a squadre, affinare le tecniche del combattimento e quelle delle prove di potenza.
    I ragazzi presenti hanno beneficiato dell'esperienza e della passione di cui questo staff è capace, figure professionali con un grande bagaglio tecnico da trasmettere ad un squadra con volontà, capacità di apprendere e mettere in pratica quanto viene mostrato.
    Pur nella conferma dei grandissimi risultati già ottenuti, nessuno si concede l'illusione di credere di essere arrivato, tutti si mettono in gioco con umiltà e buona volontà, tanto i Coaches quanto gli Atleti, lo vedi dai loro occhi. E se chiedi loro "puoi fare di più?" gli occhi si accendono della luce della determinazione, rivolti al futuro, e certamente non negano uno sforzo ulteriore.
    La FITAE ITF rinnova l'invito a partecipare a questi allenamenti a tutti i Maestri i cui allievi sono convocati in Nazionale, molti già lo fanno, portando idee e spunti per i coaches e, viceversa, arricchendo di fatto il proprio bagaglio, portando nelle proprie realtà locali metodi di lavoro e sistemi collaudati ed efficienti. Questo scambio di esperienze va sicuramente a vantaggio degli atleti la cui preparazione è per la maggior parte nella palestra di provenienza.
    Questo spirito di collaborazione e partecipazione è un anello fondamentale che unisce la catena che da un capo ha l'eccellenza del nostro settore Nazionale e dall'altro la diffusione territoriale dell'arte Marziale che tanto ci appassiona.
    Facciamo tutti il tifo per questi ragazzi e per il loro instancabile impegno, ci salutiamo con una semplice domanda, che ognuno può fare alla propria coscienza: "Posso fare di più?".
    E il prossimo fine settimana sarà invece interamente dedicato al gruppo femminile che si allenerà a Mirano (VE), in bocca al lupo!

  • Allenamento
    • Settimo San Pietro (CA)
    • 15 dicembre 2013

    Domenica 15 dicembre si é svolta a Settimo San Pietro (Cagliari) , una giornata di allenamenti diretta dal maestro Leandro Iagher. Accompagnato dai maestri Silvia Farigu e Christian Oriolani e con la partecipazione dell'atleta azzurro Timothy Bos, il primo allenamento, ha visto la partecipazione di 35 atleti non agonisti, dell'hinterland cagliaritano. Il maestro Iagher ha svolto diversi esercizi di coordinazione e combattimento, trasmettendo in maniera chiara alcuni concetti base e, senza mai trascurare l'aspetto ludico .
    Il secondo allenamento, rivolto agli atleti agonisti, é stato diviso in due momenti, la prima parte rivolta al combattimento sportivo e la seconda alla parte tecnica, analizzando alcuni aspetti del regolamento sportivo.
    É doveroso ringraziare il Maestro Iagher per la sua disponibilità e tutti i partecipanti per l'impegno mostrato.

  • Corso Tecnico Nazionale
    • Buccinasco (MI)
    • 14 dicembre 2013

    In sedi distaccate per essere più vicini a tutti i praticanti, il 14 Dicembre a Buccinasco (MI) e il 15 Dicembre ad Avezzano, si è tenuto il Corso Tecnico Nazionale presieduto dal D.T.N. Gran Master Bos e dalla Commissione Tecnica Nazionale, con una sessione di allenamento in cui i 183 presenti a Buccinasco, e gli 82 ad Avezzano, hanno toccato con mano l'impegno della FITAE ITF nei vari programmi d'insegnamento: la difesa personale curata dal Maestro Cavidossi con l'assistenza del Maestro Di Stefano, la parte tradizionale curata da Master Cecconato e Master Ruzza per le cinture colorate e gli Istruttori da I°a III° DAN, da GM Bos per i Maestri da IV° DAN in poi e l'aspetto agonistico guidato a Buccinasco dal Maestro Leandro Iagher, responsabile delle Squadre Nazionali e ad Avezzano dal Maestro Fabio Iovane Allenatore Nazionale.
    Una giornata dedicata anche allo stare in compagnia condividendo quello che ci unisce con l'obiettivo di crescere professionalmente.
    All'insegna di questa crescita arriva l'ufficialità per due importanti realtà nuove:
    1- la creazione di un settore dedicato ai cadetti che proporrà e seguirà i giovanissimi con l'intento di introdurli gradualmente verso il settore juniores Nazionale. Per questo lavoro sono stati incaricati due membri veterani della Nazionale di grande competenza: per il Nord Italia il Maestro Rachele Fogli, e per il Sud Italia il Maestro Mario De Lucia.
    2- la nascita del Settore Agonisti Femminile che sarà a cura dell'attuale Capitana della compagine azzurra, il Maestro Adriana Riccio.
    Congratulazioni vivissime ai nuovi Tecnici e alla continua progressione della FITAE ITF con lo sguardo rivolto al futuro e il costante impegno per migliorarsi e crescere.
    Buon lavoro a tutti.