Si è svolto nella città di Bologna il primo evento incentrato sul combattimento a passo in Italia, organizzato dall'Istruttrice Helena Hanhikangas, docente del corso Master Giovanni Cecconato che conosciamo per il lunghissimo impegno sul nostro territorio dapprima come agonista nei primi anni '90, poi come allenatore nazionale dal 1996 al 2000 e come Presidente Fitae-Itf dal 2000 al 2011. Praticante dal 1981, ha acquisito il VII dan nel 2008, si è sempre impegnato in modo attivo nel settore arbitrale ed organizzativo gare sia in ambito nazionale che internazionale in AETF e ITF (dal 2007). Attualmente ricopre la carica di membro del Tournament Committee della ITF.

Gradita sorpresa la presenza di Gran Master Bos che, per le tre ore di lezione, ritorna allievo partecipando alla lezione con lo spirito e l'impegno che da sempre lo contraddistinguono. Stage a numero chiuso che registra il pieno per i 30 volenterosi di approfondire uno degli aspetti del nostro Taekwon-Do legati alla sfera più tradizionale che, come ben spiegato da Master Cecconato, non prescinde dagli altri aspetti dell'Arte.

Infatti, partendo dalla considerazione che l'arte marziale nasce con lo scopo di imparare ad effettuare efficacemente la difesa personale, questo allenamento ha dato modo di valutare come i Sambo Matsogi,Ilbo Matsogi e Ibo Matsogi siano in primis uno strumento per approfondire le applicazioni delle tecniche ma anche un metodo di approcciarsi ad un contatto reale molto fisico quindi, se nelle forme impariamo la tecnica pura e nel combattimento agonistico la preparazione atletica, è con il combattimento a passo che testiamo il contatto fisico più rilevante e l'efficacia delle applicazioni delle tecniche per poi portarle in un ambito di difesa personale reale.

Un riscaldamento energico imperniato su tecniche di base le cui diverse fasi dell'allenamento successivo sono state incentrate proprio sul contatto, con esercizi a coppie o utilizzando pratici strumenti come makiwara portatili, in una sequenza dinamica e coinvolgente in cui donne e uomini hanno dato fondo a impegno e resistenza portando a casa delle nozioni e anche quel sano colorito che ti fa sentire guerriero. La seconda fase dell'allenamento è stata più specifica su impostazione della distanza e scopi dei combattimenti a passo dal Sambo Matsogi (3 passi) a Ilbo Matsogi (2 passi per i quali noi italiani siamo gli unici ad aver codificato i 20 esercizi prestabiliti) e Ibo Matsogi (1 passo) con un occhio rivolto al Traditional Sparring e Model Sparring.

Master Cecconato ha inoltre realizzato e consegnato ai partecipanti delle pratiche ed approfondite brochure per ripassare in palestra quanto spiegato ed applicato durante il corso. La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione e la premiazione a chi si è distinto durante l'allenamento, al Maestro Paolo Giannerini l'attestato per "Autocontrollo", alla Sig.na Valentina Luzzi per "Spirito Indomito".

Complimenti dunque a Master Cecconato e all'Istr. Hanhikangas che hanno dato vita a questa ottima iniziativa che speriamo col tempo possa diventare un appuntamento costante per approfondire alcuni concetti del nostro Taekwon-Do.

Si è svolto nella città di Bologna il primo evento incentrato sul combattimento a passo in Italia, organizzato dall'Istruttrice Helena Hanhikangas, docente del corso Master Giovanni Cecconato che conosciamo per il lunghissimo impegno sul nostro territorio dapprima come agonista nei primi anni '90, poi come allenatore nazionale dal 1996 al 2000 e come Presidente Fitae-Itf dal 2000 al 2011. Praticante dal 1981, ha acquisito il VII dan nel 2008, si è sempre impegnato in modo attivo nel settore arbitrale ed organizzativo gare sia in ambito nazionale che internazionale in AETF e ITF (dal 2007). Attualmente ricopre la carica di membro del Tournament Committee della ITF.

Gradita sorpresa la presenza di Gran Master Bos che, per le tre ore di lezione, ritorna allievo partecipando alla lezione con lo spirito e l'impegno che da sempre lo contraddistinguono. Stage a numero chiuso che registra il pieno per i 30 volenterosi di approfondire uno degli aspetti del nostro Taekwon-Do legati alla sfera più tradizionale che, come ben spiegato da Master Cecconato, non prescinde dagli altri aspetti dell'Arte.

Infatti, partendo dalla considerazione che l'arte marziale nasce con lo scopo di imparare ad effettuare efficacemente la difesa personale, questo allenamento ha dato modo di valutare come i Sambo Matsogi,Ilbo Matsogi e Ibo Matsogi siano in primis uno strumento per approfondire le applicazioni delle tecniche ma anche un metodo di approcciarsi ad un contatto reale molto fisico quindi, se nelle forme impariamo la tecnica pura e nel combattimento agonistico la preparazione atletica, è con il combattimento a passo che testiamo il contatto fisico più rilevante e l'efficacia delle applicazioni delle tecniche per poi portarle in un ambito di difesa personale reale.

Un riscaldamento energico imperniato su tecniche di base le cui diverse fasi dell'allenamento successivo sono state incentrate proprio sul contatto, con esercizi a coppie o utilizzando pratici strumenti come makiwara portatili, in una sequenza dinamica e coinvolgente in cui donne e uomini hanno dato fondo a impegno e resistenza portando a casa delle nozioni e anche quel sano colorito che ti fa sentire guerriero. La seconda fase dell'allenamento è stata più specifica su impostazione della distanza e scopi dei combattimenti a passo dal Sambo Matsogi (3 passi) a Ilbo Matsogi (2 passi per i quali noi italiani siamo gli unici ad aver codificato i 20 esercizi prestabiliti) e Ibo Matsogi (1 passo) con un occhio rivolto al Traditional Sparring e Model Sparring.

Master Cecconato ha inoltre realizzato e consegnato ai partecipanti delle pratiche ed approfondite brochure per ripassare in palestra quanto spiegato ed applicato durante il corso. La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione e la premiazione a chi si è distinto durante l'allenamento, al Maestro Paolo Giannerini l'attestato per "Autocontrollo", alla Sig.na Valentina Luzzi per "Spirito Indomito".

Complimenti dunque a Master Cecconato e all'Istr. Hanhikangas che hanno dato vita a questa ottima iniziativa che speriamo col tempo possa diventare un appuntamento costante per approfondire alcuni concetti del nostro Taekwon-Do.

Siamo spiacenti, ma al momento non ci sono documenti per questo evento.

Siamo spiacenti, ma al momento non ci sono video in questo album.