Un'arena immensa, un livello tecnico altissimo, record di partecipanti con 1243 atleti provenienti da 64 paesi, pool di gara composte in media di 50 atleti. Tutto enorme.
Torniamo con risultati ridotti rispetto alle passate edizioni seppure di grande importanza:

  • TIMOTHY BOS vince l'ORO nella categoria Forme Seniores III dan ed è Campione Mondiale ITF 2019 (52 atleti in gara)
  • SARA FLAMINI è medaglia di BRONZO nella categoria Forme Juniores I dan (73 atlete in gara)

Sappiamo bene quanta concentrazione richieda la gara di forme, quasi tutti i nostri atleti hanno superato i primi turni e poi hanno incontrato avversari più forti fermandosi prima del podio.

Per i nostri atleti juniores, per lo più alla prima esperienza internazionale, è stato un impatto notevole e sicuramente l'emozione ha influito molto sulle loro prestazioni.

Nelle gare di combattimento sicuramente non siamo stati favoriti nei sorteggi e, con un pizzico di fortuna in più, il nostro medagliere sarebbe stato sicuramente differente.

T. Bos incontra nei -63 kg al primo turno il forte argentino Bustamante, lo batte ed al secondo turno incontra Julio Carlos (USA), vicecampione del mondo in carica, finisce pari al secondo round e termina poi con un 2-1 il round extra con qualche dubbio e rimpianto per punteggi non assegnati. Praticamente due finali in fila, il resto della categoria presentava atleti bravi ma affrontabili con tranquillità. Peccato per la categoria che ha perso da subito due grandi combattenti come Bustamante (ARG) e T. Bos.

Ottima la prestazione di Andrea Bonfante -57 kg affronta ai quarti il fortissimo Vitaly Solovey (UKR) Campione Mondiale in carica che poi si riconfermerà, con il quale si batte in modo eccellente. Non ottiene la vittoria ma sicuramente fa sudare il risultato all'avversario.

Anche Giuliano Campagnolo -50 kg jun affronta con grande abilità i suoi avversari e si ferma purtroppo ai quarti in una categoria. Per lui la gara di forme I dan ha visto una lista di 83 partecipanti ed aver perso ai quarti non può essere di certo considerata una sconfitta anche se lascia l'amaro in bocca.

Stesso discorso per Agnese e Linda Saccon nella gara di forme senior I dan e per Sara e Gaia Flamini nei combattimenti jun -45 kg, tutte a un passo dalla medaglia.

Rammarico per Lucas Saccomanno jun -68 kg che, dopo incontri molto brillanti, perde ai quarti con l'alteta finlandese in una categoria di 59 iscritti.

Per Tatti, Meggiorin, Langella, Lai, Pilloni, Barbiero, Pecchia, Castelnuovo, Amadei, Mori, Galli, Deriu, stessa situazione: superano con tranquillità i primi incontri ma poi si fermano e non procedono al podio. I risultati e le prestazioni saranno oggetto di analisi da parte dei coach presenti sui vari quadrati.

La nostra delegazione era formata da 22 atleti (di cui purtroppo due assenti per motivi di salute, Antonio Cammarota e Matteo Coppola), dal responsabile Master Leandro Iagher, dai coach Master Orlando Saccomanno, Master Ciro Cammarota, dagli assistenti coach Maestri Mario De Lucia e Christian Oriolani, dal fisioterapista Dott. Luca Santarelli e dagli ufficiali di gara Maestri Enrico Berton, Luciano Gasparini e Mirco Pegoraro. Presente anche Master Giovanni Cecconato in qualità di membro della Commissione Arbitri Internazionale.

I coach sono soddisfatti delle prestazioni e del grande impegno e serietà che gli Azzurri hanno dimostrato. Auspicano naturalmente che tutti continuino ad allenarsi con serietà ed a svolgere nelle proprie palestre la preparazione fisica e tecnica necessaria per affrontare il prossimo Campionato Europeo in svolgimento a Sarajevo il prossimo ottobre.

Presenti alla manifestazione anche il Presidente Carmine Caiazzo e il Vice Presidente Rachele Fogli che hanno poi partecipato con Master Luca Maragoni, in qualità di uditore, al Congresso della ITF.

La FITAE ringrazia gli sponsor che permettono di svolgere un lavoro così oneroso e delicato. In primis lo sponsor MIGHTYFIST www.doboks.eu, fornitore esclusivo di tutto il materiale tecnico necessario agli atleti, ACQUA DOLOMIA acquadolomia.it che ha messo a disposizione per la trasferta degli atleti un notevole quantitativo di bottiglie di acqua minerale necessario prima, durante e dopo le gare, e agli sponsor federali NI-KKO SPORT www.nikkoshop.it e PAM PANORAMA www.pampanorama.it che ci accompagnano con passione e generosità durante tutti i nostri eventi.

Tutti i risultati sono disponibili su Sportdata www.sportdata.org/taekwondo_itf/set-online/popup_main.php?popup_action=results&vernr=136&active_menu=calendar

Un'arena immensa, un livello tecnico altissimo, record di partecipanti con 1243 atleti provenienti da 64 paesi, pool di gara composte in media di 50 atleti. Tutto enorme.
Torniamo con risultati ridotti rispetto alle passate edizioni seppure di grande importanza:

  • TIMOTHY BOS vince l'ORO nella categoria Forme Seniores III dan ed è Campione Mondiale ITF 2019 (52 atleti in gara)
  • SARA FLAMINI è medaglia di BRONZO nella categoria Forme Juniores I dan (73 atlete in gara)

Sappiamo bene quanta concentrazione richieda la gara di forme, quasi tutti i nostri atleti hanno superato i primi turni e poi hanno incontrato avversari più forti fermandosi prima del podio.

Per i nostri atleti juniores, per lo più alla prima esperienza internazionale, è stato un impatto notevole e sicuramente l'emozione ha influito molto sulle loro prestazioni.

Nelle gare di combattimento sicuramente non siamo stati favoriti nei sorteggi e, con un pizzico di fortuna in più, il nostro medagliere sarebbe stato sicuramente differente.

T. Bos incontra nei -63 kg al primo turno il forte argentino Bustamante, lo batte ed al secondo turno incontra Julio Carlos (USA), vicecampione del mondo in carica, finisce pari al secondo round e termina poi con un 2-1 il round extra con qualche dubbio e rimpianto per punteggi non assegnati. Praticamente due finali in fila, il resto della categoria presentava atleti bravi ma affrontabili con tranquillità. Peccato per la categoria che ha perso da subito due grandi combattenti come Bustamante (ARG) e T. Bos.

Ottima la prestazione di Andrea Bonfante -57 kg affronta ai quarti il fortissimo Vitaly Solovey (UKR) Campione Mondiale in carica che poi si riconfermerà, con il quale si batte in modo eccellente. Non ottiene la vittoria ma sicuramente fa sudare il risultato all'avversario.

Anche Giuliano Campagnolo -50 kg jun affronta con grande abilità i suoi avversari e si ferma purtroppo ai quarti in una categoria. Per lui la gara di forme I dan ha visto una lista di 83 partecipanti ed aver perso ai quarti non può essere di certo considerata una sconfitta anche se lascia l'amaro in bocca.

Stesso discorso per Agnese e Linda Saccon nella gara di forme senior I dan e per Sara e Gaia Flamini nei combattimenti jun -45 kg, tutte a un passo dalla medaglia.

Rammarico per Lucas Saccomanno jun -68 kg che, dopo incontri molto brillanti, perde ai quarti con l'alteta finlandese in una categoria di 59 iscritti.

Per Tatti, Meggiorin, Langella, Lai, Pilloni, Barbiero, Pecchia, Castelnuovo, Amadei, Mori, Galli, Deriu, stessa situazione: superano con tranquillità i primi incontri ma poi si fermano e non procedono al podio. I risultati e le prestazioni saranno oggetto di analisi da parte dei coach presenti sui vari quadrati.

La nostra delegazione era formata da 22 atleti (di cui purtroppo due assenti per motivi di salute, Antonio Cammarota e Matteo Coppola), dal responsabile Master Leandro Iagher, dai coach Master Orlando Saccomanno, Master Ciro Cammarota, dagli assistenti coach Maestri Mario De Lucia e Christian Oriolani, dal fisioterapista Dott. Luca Santarelli e dagli ufficiali di gara Maestri Enrico Berton, Luciano Gasparini e Mirco Pegoraro. Presente anche Master Giovanni Cecconato in qualità di membro della Commissione Arbitri Internazionale.

I coach sono soddisfatti delle prestazioni e del grande impegno e serietà che gli Azzurri hanno dimostrato. Auspicano naturalmente che tutti continuino ad allenarsi con serietà ed a svolgere nelle proprie palestre la preparazione fisica e tecnica necessaria per affrontare il prossimo Campionato Europeo in svolgimento a Sarajevo il prossimo ottobre.

Presenti alla manifestazione anche il Presidente Carmine Caiazzo e il Vice Presidente Rachele Fogli che hanno poi partecipato con Master Luca Maragoni, in qualità di uditore, al Congresso della ITF.

La FITAE ringrazia gli sponsor che permettono di svolgere un lavoro così oneroso e delicato. In primis lo sponsor MIGHTYFIST www.doboks.eu, fornitore esclusivo di tutto il materiale tecnico necessario agli atleti, ACQUA DOLOMIA acquadolomia.it che ha messo a disposizione per la trasferta degli atleti un notevole quantitativo di bottiglie di acqua minerale necessario prima, durante e dopo le gare, e agli sponsor federali NI-KKO SPORT www.nikkoshop.it e PAM PANORAMA www.pampanorama.it che ci accompagnano con passione e generosità durante tutti i nostri eventi.

Tutti i risultati sono disponibili su Sportdata www.sportdata.org/taekwondo_itf/set-online/popup_main.php?popup_action=results&vernr=136&active_menu=calendar

Siamo spiacenti, ma al momento non ci sono documenti per questo evento.

Siamo spiacenti, ma al momento non ci sono video in questo album.